Sostegni alle imprese

Sezione promozione
Ultimo aggiornamento: 12 Luglio 2019
Home > Sostegni alle imprese > Imprese di informazione
Argomenti

Passa a...

Contributi alle imprese di informazione

bando scaduto

Beneficiari

Possono presentare domanda le Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI), con sede o unità locale destinataria dell'intervento nel territorio regionale, che svolgono un’attività identificata come prevalente rientrante in uno dei seguenti ambiti:

  • emittenza televisiva digitale terrestre (DTT);
  • emittenza radiofonica via etere;
  • web tv, ovvero emittenze che trasmettono esclusivamente via web;
  • web radio, ovvero radio che trasmettono esclusivamente via web;
  • stampa quotidiana e periodica;
  • quotidiani e periodici online;
  • agenzie di stampa quotidiana via web.

Iniziative ammissibili

Sono ammissibili progetti aventi un particolare rilievo informativo per le comunità locali che si connotino per il contenuto innovativo e riguardanti almeno uno dei seguenti temi:

  • comunicazione di interventi di pubblica utilità (come protezione civile, campagne sociali ecc.);
  • giornalismo d'inchiesta;
  • giornalismo di informazione legato a comunità e territori specifici, con particolare attenzione per aree montane o svantaggiate e con minore copertura informativa;
  • canali tematici e iniziative culturali multimediali che si caratterizzino per il loro contenuto informativo su temi sociali, culturali e artistici, educativi e di servizio;
  • progetti che incentivino il diritto-dovere della comunicazione trasparente da parte delle pubbliche amministrazioni.

Sono altresì ammessi al presente sostegno gli investimenti per l'innovazione tecnologica ed organizzativa sostenuti per la realizzazione dei suddetti progetti e ad essi direttamente correlati, finalizzati prioritariamente a produrre effetti positivi sull'occupazione.

Il costo totale del progetto presentato a valere sul presente bando (sia come spesa per la realizzazione del progetto informativo che come spesa di investimento ad esso correlata) non deve essere inferiore a € 50.000,00 nè superiore a € 250.000,00.

I progetti di investimento dovranno concludersi entro 12 mesi dalla data di pubblicazione sul BURT del provvedimento di concessione dell’aiuto, con possibilità di richiesta di proroga adeguatamente motivata comunque non superiore a 3 mesi.


Spese ammissibili

Tra le spese sostenute dall'impresa beneficiaria per la realizzazione del progetto ammesso, saranno ritenute ammissibili quelle, al netto di imposte, tasse e altri oneri relative a:

  1. adeguamento delle apparecchiature/impianti
  2. acquisto di hardware e software
  3. spese di consulenza
  4. servizi di agenzia stampa nazionale/locale acquisiti da soggetti aventi i requisiti specifici previsti dal bando;
  5. costi di connettività
  6. altri costi operativi
  7. spese relative al personale impiegato per il progetto

Saranno ammissibili solo le spese sostenute dopo la presentazione della domanda.
Relativamente alle spese di funzionamento di cui ai punti d, e, f e g deve trattarsi di spese collegate direttamente al progetto informativo e ad esso direttamente imputabili, sostenute a partire dalla data di presentazione della domanda di aiuto e fino alla conclusione dello stesso.


Tipologia e intensità delle agevolazioni

L’agevolazione del progetto ritenuto ammissibile si realizza tramite la concessione di un aiuto in conto capitale ovvero in conto esercizio pari al 70% delle spese complessivamente sostenute e ritenute ammissibili per la realizzazione del progetto stesso, tenuto conto dei massimali previsti dal bando.

L’aiuto verrà concesso in regime "de minimis" come disciplinato dal Regolamento (CE) n. 1407/2013 della Commissione del 18/12/2013 (la regola "de minimis" prevede che l'importo complessivo degli aiuti "de minimis" concessi ad un a medesima impresa non deve superare i 200.000 euro nell'arco di tre esercizi finanziari).


Erogazione dei contributi

L’erogazione dell’aiuto avviene su istanza del beneficiario.

E' facoltà dei beneficiari richiedere un anticipo pari al 40% del contributo totale del progetto.
L’anticipo è subordinato alla presentazione contestuale di una garanzia fideiussoria. Tale garanzia deve coprire capitale, interessi e interessi di mora, ove previsti, oltre alle spese della procedura di recupero, e coprire un arco temporale di un ulteriore semestre rispetto al termine previsto per la conclusione delle verifiche.

Ogni erogazione dell’agevolazione (anticipo, a saldo) è preceduta dalla verifica della regolarità contributiva (DURC) e dalla verifica dell’assenza di procedure concorsuali nei confronti del soggetto beneficiario previste dalla Legge Fallimentare e da altre leggi speciali; non costituisce motivo ostativo all’erogazione il concordato preventivo con continuità aziendale (se adeguatamente documentato).


La domanda di agevolazione

La domanda di aiuto deve essere redatta esclusivamente on-line accedendo al Sistema Informatico di Sviluppo Toscana S.p.A. al seguente indirizzo URL https://sviluppo.toscana.it/impreseinformazione/, a partire dalle ore 9.00 del 18/09/2014 e fino alle ore 17.00 del 24/11/2014 secondo le modalità descritte nello specifico Manuale per la compilazione (Allegato H).
Le credenziali di accesso al sistema informatico verranno rilasciate dal giorno di apertura del bando e sino alle ore 12.00 del giorno precedente la data di scadenza per la presentazione della domanda di aiuto.

Qualsiasi informazione relativa al bando e agli adempimenti ad esso connessi può essere richiesta al seguente indirizzo di posta elettronica:
- impreseinformazione@sviluppo.toscana.it (per assistenza sui contenuti del bando),
- supportoimpreseinformazione@sviluppo.toscana.it (per assistenza informatica sulla compilazione della domanda on-line).

In alternativa è prevista assistenza telefonica al numero: 0585/7981


Ufficio Studi, Statistica e Servizi alle Imprese

Per informazioni:

via del Romito 71
tel. 0574/612763
fax 0574/612834

email: studi@po.camcom.it

Orario di apertura al pubblico:

Lunedì - Venerdì ore 8.30/12.30
Lunedì e giovedì ore 14.30/15.40
Sabato chiuso

Normativa

D.Dirig. n. 3821 08/09/2014 (BURT n. 37 17.09.2014)
D.Dirig. n. 5142 13/11/2014 (BURT n. 46 19.11.2014)

Aggiornamenti

19-09-2019
Contributi a favore di imprese/soggetti REA per la realizzazione di percorsi formativi e/o di stage per l’orientamento al lavoro e alle professioni

19-04-2019
Aggiornata pagina "Servizio nuove imprese"

08-04-2019
Contributi digitali I4.0 - Misura B - Anno 2019

22-03-2019
Contributi per realizzazione percorsi per competenze trasversali e l'orientamento (ex alternanza scuola-lavoro)

20-03-2019
Bando Inail ISI 2018 - Finanziamenti per salute e sicurezza sul lavoro

05-03-2019
Contributi digitali I4.0 - Misura B Anno 2018 - Pubblicata graduatoria imprese ammesse

Esprimi il tuo giudizio
Aiutaci a migliorare questa pagina

Esprimi un giudizio sul sito


Aiutaci a migliorare!
La votazione č anonima e non richiede registrazione.

Giudizio positivo
Giudizio sufficiente ma pagina migliorabile
Giudizio negativo

Per il seguente motivo (selezionare solo un'opzione):