Servizi di metrologia

Sezione servizi di metrologia
Ultimo aggiornamento: 05 Luglio 2019
Home > Servizi di Metrologia > Controlli successivi - Verifica periodica
Argomenti

Passa a...

Controlli successivi

Il decreto del Ministro dello Sviluppo economico n. 93 del 21 aprile 2017 ha introdotto la nuova disciplina sui controlli degli strumenti di misura in servizio e sulla vigilanza sugli strumenti di misura conformi alla normativa, abrogando il precedente decreto del Ministro dell'Industria n. 182 del 28 marzo 2000.

Gli strumenti di misura sia soggetti alla normativa nazionale che a quella europea, impiegati per una funzione di misura legale, sono sottoposti a controlli successivi alla loro messa in servizio, allo scopo di accertare il mantenimento nel tempo delle caratteristiche metrologiche e la funzionalitÓ degli strumenti stessi.

E' definita "funzione di misura legale", la funzione di misura giustificata da motivi di interesse pubblico, sanitÓ pubblica, sicurezza pubblica, ordine pubblico, protezione dell'ambiente, tutela dei consumatori, imposizione di tasse e di diritti e lealtÓ delle transazioni commerciali.

Il decreto prevede differenti tipologie di controlli:

  • verificazione periodica;
  • controlli casuali e a richiesta dell'interessato;
  • vigilanza sugli strumenti soggetti alla normativa nazionale e europea;
  • vigilanza sugli organismi accreditati che effettuano la verificazione periodica;
  • vigilanza sulla corretta applicazione del decreto stesso.

 


Verifica periodica

Tutti gli strumenti di misura legali impiegati per una funzione di misura legale devono essere sottoposti alla verificazione periodica. Sono, invece, esclusi da tale obbligo gli strumenti, anche impiegati in una funzione di misura legale, costituiti da misure lineari materializzate o misure di capacità in vetro, terracotta o monouso.

Le Camere di Commercio e gli Organismi precedentemente abilitati possono svolgere la verificazione periodica sino al termine del periodo transitorio previsto dall'articolo 18 del Decreto del Ministro dello Sviluppo economico n. 93/2017 (18/03/2019). Il Decreto prevede che successivamente a tale termine la verificazione periodica sia effettuata esclusivamente da Organismi accreditati.

Ai sensi dell'articolo 42 del Decreto Legge 30 aprile 2019, n. 34, convertito con Legge n. 58 del 28 giugno 2019, il periodo transitorio previsto all'articolo 18, comma 2, secondo periodo del decreto del Ministro delle sviluppo economico 21 aprile 2017, n. 93, è prorogato sino al 30 giugno 2020 per gli organismi abilitati ad effettuare verificazioni periodiche in conformità alle disposizioni abrogate dall'articolo 17 del predetto D.M., che alla data del 18 marzo 2019 dimostrino l'avvenuta accettazione formale dell'offerta economica di accreditamento. E’ inoltre previsto che gli organismi che non hanno presentato la domanda di accreditamento entro il 18 marzo 2019 possono continuare ad operare fino al 30 giugno 2020 a decorrere dalla data della domanda, da presentarsi entro il termine del 30 settembre 2019, dimostrando l'avvenuta accettazione formale dell'offerta economica relativa all'accreditamento.

L'Elenco degli Organismi che effettuano la verificazione periodica ai sensi del D.M. 93/2017 e l'Elenco degli Organismi che effettuano la verificazione periodica ai sensi dell'art. 42 del D.L. 34/2019 sono consultabili sul sito di Unioncamere.

La periodicità della verificazione è stabilita nell'Allegato IV del Decreto come di seguito riportato. Tali periodicità decorrono dalla data di messa in servizio, della quale è obbligo fare comunicazione alla Camera di Commercio, e, comunque, da non oltre due anni dall'anno di esecuzione della verificazione prima nazionale o CEE/CE o della marcatura CE; successivamente la verificazione è effettuata a decorrere dall'ultima verificazione.

La verificazione deve essere richiesta all'Organismo accreditato almeno cinque giorni lavorativi prima della scadenza della precedente o entro dieci giorni lavorativi dall'avvenuta riparazione. Nel caso in cui la Camera di Commercio abbia ordinato al titolare dello strumento di aggiustarlo, questo deve sottoporlo a verificazione periodica entro trenta giorni.

L'Organismo che effettua la verificazione periodica con esito positivo appone il prescritto contrassegno di colore verde attestante la scadenza della verificazione periodica; se invece l'esito è negativo l'Organismo appone il prescritto contrassegno di colore rosso.

 

Periodicità della verificazione

Tipo di strumento
Periodicità della verificazione
Strumenti per pesare a funzionamento non automatico
3 anni
Strumenti per pesare a funzionamento automatico
Selezionatrici ponderali per la determinazione della massa di prodotti preconfezionati ad etichettatrici di peso e di peso/prezzo: 1 anno
Altre tipologie di strumenti: 2 anni
Sistemi per la misurazione continua e dinamica di quantitÓ di liquidi diversi dall'acqua
2 anni
Misuratori massicci di gas metano per autotrazione
2 anni
Misure di capacitÓ
4 anni
Pesi
4 anni
Contatori dell'acqua
Meccanici con portata permanente (Q3) fino a 16 m3/h compresi: 10 anni
Statici e venturimetrici con portata permanente (Q3) maggiore di 16 m3/h: 13 anni
Contatori del gas
A pareti deformabili: 16 anni
A turbina e rotoidi: 10 anni
Altre tecnologie: 8 anni
Dispositivi di conversione del volume
Sensori di pressione e temperatura sostituibili: 2 anni
Sensori di pressione e temperatura parti integranti: 4 anni
Approvati insieme ai contatori: 8 anni
Contatori di energia elettrica attiva
Elettromeccanici: 18 anni
Statici:
- bassa tensione (BT - fra 50V e 1000V di classe di precisione A, B o C: 15 anni
- media e alta tensione (MT - AT > 100V): 10 anni
Contatori di calore
Portata Qp fino a 3 m3/h:
- con sensore di flusso meccanico: 6 anni
- con sensore di flusso statico: 9 anni
Portata QP superiore a 3 m3/h
- con sensore di flusso meccanico: 5 anni
- con sensore di flusso statico: 8 anni
Indicatori di livello
2 anni
Tassametri
2 anni
Strumenti di misura della dimensione
3 anni
Strumenti di misura diversi da quelli sopra riportati
3 anni

 


Ufficio Servizi di Metrologia

Per informazioni:

Responsabile dell'Ufficio: Dott.ssa Maria Cristina Sestini
Tel. 0574/612826 - 612778 - 612893
Fax: 0574/612787
Indirizzo: via del Romito 71

E-mail: metrico@po.camcom.it

Orario di apertura al pubblico:

Lunedì-Venerdì ore 8.30/12.30
Lunedì e Giovedì ore 14.30/15.40
Sabato chiuso

La preventiva richiesta di un appuntamento potrà garantire un miglior servizio all'utenza.
Normativa

D.M. 28/03/2000 D.Lgs. 517/1992
D.M. 28/03/2000 L. 236/1991
D.M. 28/03/2000 L. 77 del 25/03/1997
D.M. 21/04/2017 n. 93 D.M. 21/04/2017 n. 93

Aggiornamenti

02-09-2019
Aggiornata la pagina "Modulistica" nella sezione Servizi di metrologia

28-08-2019
Aggiornata pagina "Centri Tecnici Autorizzati" nella sezione Tachigrafi digitali

28-08-2019
Aggiornata pagina "Apparecchi di controllo settore trasporti su strada" (tachigrafi digitali)

26-07-2019
Aggiornata modulistica "Marcatura laser"

15-07-2019
Aggiornata modulistica Tachigrafi digitali

05-07-2019
Aggiornata la pagina Verifica Periodica - Metrologia legale

Esprimi il tuo giudizio
Aiutaci a migliorare questa pagina

Esprimi un giudizio sul sito


Aiutaci a migliorare!
La votazione Ŕ anonima e non richiede registrazione.

Giudizio positivo
Giudizio sufficiente ma pagina migliorabile
Giudizio negativo

Per il seguente motivo (selezionare solo un'opzione):