Obiettivo impresa - in questo numero:
 
l'evento
L’impatto del REACH sulle imprese tessili, il 18 maggio un seminario
 
l'appuntamento
Missione in Cina, il 12 maggio un seminario per divulgare i risultati
 
l'opportunità/1
Mercato USA più vicini per le imprese del settore casa e agroalimentare grazie ad una iniziativa promozionale della Camera di Commercio di Prato
 
l'opportunità/2
Scade il 12 giugno il bando per le agevolazioni a favore delle Pmi industriali
 
la scadenza
Scade il 29 maggio il questionario Ue diretto alle imprese per avviare l’indagine sull’applicazione delle clausole di salvaguardia contro la Cina
 
la novità
Innovazione e ricerca nel tessile, una newsletter racconta le esperienze più interessanti
 
 
l’evento logo
Il 2005 sarà l'anno decisivo per la chimica europea. Proprio quest'anno infatti la nuova normativa sulla registrazione delle sostanze chimiche sarà discussa in aula dal Parlamento di Strasburgo, segnando una riforma epocale per l’intero settore. Di riflesso, anche sulle imprese tessili il nuovo regolamento avrà un forte impatto.
REACH è un acronimo per "Registration, Evaluation, Authorisation of Chemicals", cioè "registrazione, valutazione, autorizzazione delle sostanze chimiche". Sostituisce più di 40 tra direttive e regolamenti già esistenti e ha come obiettivo principale quello di colmare un gap nella conoscenza dei possibili effetti su salute e ambiente di sostanze chimiche messe sul mercato prima del 1981, quando era possibile commercializzarle senza alcun tipo di autorizzazione formale. REACH richiede una nuova registrazione delle sostanze, comprese quindi quelle usate da decenni, che deve accompagnarsi anche a una valutazione dei loro effetti, se queste sostanze vengono prodotte o importate in quantità superiori ad una tonnellata l’anno. Inoltre le imprese dovranno valutare i rischi e adottare le opportune misure di gestione.
Al seminario, che si svolgerà il 18 maggio alle 15 presso l’Auditorium CariPrato (Viale dellaA Repubblica), prenderanno parte tra gli altri Antonello Lapalorcia, funzionario del ministero delle attività produttive, a capo della delegazione italiana che ha elaborato il regolamento, e l’on. Guido Sacconi, relatore presso il parlamento europeo del nuovo regolamento.
La partecipazione è libera e gratuita. Per ulteriori informazioni consultare il sito camerale www.po.camcom.it.
  top
     
l’appuntamento logo
La Camera di Commercio di Prato ha cofinanziato una missione di studio in Cina coordinata dall’Unione Industriale Pratese. La missione, svoltasi lo scorso aprile, e alla quale, in qualità di esperti tecnici neutrali, hanno partecipato due professori dell’Istituto Buzzi di Prato, aveva l’obiettivo di sondare lo stadio di sviluppo dell’industria tessile cinese, relativamente al settore laniero. La Camera ha concesso il contributo finanziario a condizione che nella fase preparatoria dell’iniziativa venissero coinvolte anche le altre categorie economiche e che al termine della missione fosse realizzato un seminario divulgativo aperto a tutte le imprese interessate.
Il seminario si svolgerà giovedì 12 maggio alle ore 17.30 presso l’ Auditorium.del Palazzo dell’Industria (via Valentini, 14 Prato). Con questo seminario la Camera intende dare la possibilità, anche alle aziende che non hanno un contatto diretto e costante con il mercato cinese, di rendersi conto, al di là della necessaria limitatezza dell’esperienza compiuta (settore laniero/area di Shanghai), della situazione attualmente vigente in Cina.
La partecipazione è libera e gratuita.
  top
     
l’opportunità/1 logo
La Camera di Commercio di Prato, in collaborazione con Toscana Promozione, organizza un’iniziativa pilota di approccio al mercato americano rivolta alle aziende dei settori agroalimentare e del sistema casa. Il progetto ha l’obiettivo di aiutare le aziende che hanno un forte interesse verso il mercato americano a conoscere meglio gli strumenti operativi ed i canali distributivi e promozionali per la vendita dei loro prodotti in USA. In questa prima fase le aziende interessate possono rivolgersi all’uff. Internazionalizzazione della Camera di Commercio di Prato per fissare un appuntamento riservato finalizzato ad individuare il fabbisogno informativo e di servizi promozionali dell’azienda ai quali si cercherà di dare soddisfazione fin da subito da un lato, attraverso l’attivazione di una specifica ricerca di mercato, dall’altro mediante un seminario tecnico, a cura di un consulente della rete Sprintoscana, da tenersi a Prato nel mese di giugno. Le azioni sopra schematizzate saranno propedeutiche alla realizzazione di una successiva missione commerciale in USA da tenersi nella seconda parte dell’anno, con le aziende che avranno dimostrato e suscitato sufficiente interesse. La missione avrà il supporto logistico ed organizzativo dell’ufficio di Toscana Promozione a New York. I profili delle aziende per la ricerca di mercato saranno raccolti fino al 15 di maggio p.v., periodo oltre il quale non sarà più possibile richiedere focus su particolari problematiche riscontrate nel mercato USA.
  top
     
l’opportunità/2 logo
Scade il12 giugno il bando per agevolazioni a favore Piccole e medie imprese industriali che effettuino investimenti nelle aree phasing out della Regione Toscana (sono compresi tutti i comuni della provincia di Prato), che esercitano un'attività economica identificata come prevalente come attività manifatturiera (consultare il bando per informazioni più dettagliate).
Sono ammissibili alle agevolazioni i programmi di investimento relativi a:
  1. Immobilizzazioni materiali
  2. Immobilizzazioni immateriali,
  3. Consulenze ed altri servizi ed attività.
Il programma di investimento deve essere esecutivo alla data di presentazione della domanda di erogazione e deve essere realizzato entro il 18° mese dalla data di presentazione della domanda di agevolazione.
Il costo totale del progetto agevolabile non può essere inferiore a 50.000,00 euro e superiore a 500.000,00 euro. L’agevolazione consiste in un aiuto rimborsabile a tasso zero fino al 60% dei costi riconosciuti ammissibili, elevabile al 65% nel caso in cui il programma di investimenti comprenda le spese per la certificazione EMAS, per la certificazione ISO 14000, per la certificazione sociale SA 8000, per la certificazione ISO 9000, per la certificazione comunitaria di prodotto eco-label e per la certificazione CE su macchinari, componentistica ed attrezzature ad alta tecnologia.
Le richieste di ammissione all’agevolazione, redatte sull’apposito modulo che sarà disponibile sul sito internet www.fiditoscana.it devono essere spedite a mezzo raccomandata A.R. (fa fede il timbro postale di partenza) fino al 15 giugno 2005 sul sito internet www.fiditoscana.it o in conformità allo stesso, e sottoscritte dal legale rappresentante dell'impresa, devono essere spedite a mezzo raccomandata A.R. (fa fede il timbro postale di partenza) dal 12 maggio 2005 al 15 giugno 2005 a: Fidi Toscana S.p.A. - Piazza della Repubblica, 6 - 50126 FIRENZE.
  top
     
la scadenza logo

Un nuovo questionario della Commissione Europea per raccogliere le informazioni necessarie alla conclusione dell’inchiesta per l’applicazione delle clausole di salvaguardia: è in rete da un paio di giorni e questa volta lo sforzo richiesto alle imprese è notevole. Si tratta infatti di una decina di pagine, scritte solo in inglese, che devono essere accompagnate da grafici e tabelle. I questionari sono sei a seconda della categoria di appartenenza: imprese, associazioni, importatori, fornitori, imprese straniere, utilizzatori. Si chiedono dettagli sulla produzione e su singoli prodotti, oltre alla dimostrazione di aver effettivamente perso clienti e giro d’affari a causa della concorrenza cinese. I prodotti incriminati sono nove: pantaloni da uomo, cappotti da donna, reggiseni, bluse, calze e calzini, t-shirt.
Il questionario deve essere spedito entro il 20 maggio. Per ulteriori informazioni consultare il sito del Ministero delle Attività Produttive.

  top
     
la novità logo
Si chiama progetto “TRA.TEC. - Trasferimento Tecnologico” ed è curato dalla Camera di Commercio di Prato e dall’Unione Industriale Pratese. Il suo scopo è quello di supportare le aziende del distretto pratese attraverso una raccolta sistematica di informazioni sulle novità provenienti da dipartimenti universitari, centri di ricerca pubblici e privati, banche dati dei brevetti.
L’obiettivo è quello di fornire alle aziende interessate stimoli e spunti utili a favorire la ricerca e l’innovazione tecnologica.
Gli aggiornamenti vengono raccolti in una newsletter pubblicata con cadenza quindicinale, che è consultabile liberamente anche sull’apposita pagina dedicata al progetto del sito camerale.
  top