Registro Imprese

Sezione Registro Imprese
Ultimo aggiornamento: 29 Maggio 2019
Home > Registro Imprese - Pratiche > Start-up innovativa e incubatore certificato di start-up innovativa
Argomenti

Passa a...

Start-up innovativa e incubatore certificato di start-up innovativa


Cos'è

Con la legge n. 221/2012 di conversione del Dl 179/2012, chiamato anche Decreto Legge Crescita 2.0, lo Stato ha adottato una normativa per favorire la crescita, lo sviluppo tecnologico e l'occupazione, particolarmente giovanile, del Paese.

In particolare, la legge n. 221/2012 ha introdotto nell'ordinamento italiano una nuova tipologia di imprese: la start-up innovativa i cui requisiti sono stati recentemente modificati dal Dl 3/2015 (decreto Investment Compact).

Oltre alle start-up è definito anche l'incubatore certificato di start-up innovativa: una società di capitali che offre servizi per sostenere la nascita e lo sviluppo delle start-up innovative.

La start up innovativa è una società di capitali di diritto italiano, costituita anche in forma di cooperativa, o società europea avente sede fiscale in Italia, che ha come oggetto sociale esclusivo o prevalente lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico.

La start up innovativa deve possedere i seguenti requisiti:

  • e' costituita da non piu' di cinque anni;
  • a partire dal secondo anno di attivita' della start-up innovativa, il totale del valore della produzione annua, cosi' come risultante dall'ultimo bilancio approvato entro sei mesi dalla chiusura dell'esercizio, non e' superiore a 5 milioni di euro;
  • non distribuisce, e non ha distribuito, utili;
  • non e' stata costituita da una fusione, scissione societaria o a seguito di cessione di azienda o di ramo di azienda;
  • possiede almeno uno dei seguenti ulteriori requisiti:
    1) le spese in ricerca e sviluppo sono uguali o superiori al 15 per cento del maggiore valore fra costo e valore totale della produzione della start-up innovativa;
    2) impiego come dipendenti o collaboratori a qualsiasi titolo, in percentuale uguale o superiore al terzo della forza lavoro complessiva, di personale in possesso di titolo di dottorato di ricerca o che sta svolgendo un dottorato di ricerca presso un'universita' italiana o straniera, oppure in possesso di laurea e che abbia svolto, da almeno tre anni, attivita' di ricerca certificata presso istituti di ricerca pubblici o privati, in Italia o all'estero, ovvero, in percentuale uguale o superiore a due terzi della forza lavoro complessiva, di personale in possesso di laurea magistrale;
    3) sia titolare o depositaria o licenziataria di almeno una privativa industriale relativa a una invenzione industriale, biotecnologica, a una topografia di prodotto a semiconduttori o a una nuova varieta' vegetale ovvero sia titolare dei diritti relativi ad un programma per elaboratore originario registrato presso il Registro pubblico speciale per i programmi per elaboratore, purche' tali privative siano direttamente afferenti all'oggetto sociale e all'attivita' di impresa.

La start-up innovativa può godere, nell'arco di conque anni, di una serie di agevolazioni: esenzioni per la costituzione e l'iscrizione nel Registro delle Imprese, agevolazioni fiscali, nonché deroghe al diritto societario e una disciplina particolare nei rapporti di lavoro nell'impresa.

Condizione fondamentale per poter beneficiare di tali vantaggi è che le start up siano iscritte nell'apposita sezione speciale del Registro delle Imprese.

Per maggiori informazioni visita il sito dedicato startup.registroimprese.it


Come si ottiene

Il Dl 3/2015 (decreto Investment Compact) ha introdotto la possibilità di redigere l'atto costitutivo della start-up innovativa o mediante atto pubblico o per atto, sottoscritto con firma digitale, redatto secondo un modello standard tipizzato predisposto dal Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico del 17 febbraio 2016 .

Per ulteriori informazioni sulla Costituzione e modifica delle Start-up innovative con modello standard tipizzato è possibile consultare la pagina dedicata in questa sezione del sito.

Per maggiori informazioni sulle pratiche da presentare per diventare start-up innovativa si rimanda alla guida "La start-up innovativa - Guida sintetica per utenti esperti".

Per maggiori informazioni sulle pratiche da presentare per diventare incubatore certificato di start-up innovativa si rimanda alla guida "L'incubatore certificato - Guida sintetica per utenti esperti".

Si ricorda che una volta ottenuta l'iscrizione come "Start-up innovativa" l'impresa è tenuta ai seguenti adempimenti:

  • Inserimento e aggiornamento informazioni start up innovativa sulla piattaforma startup.registroimprese.it:
    dopo l'iscrizione nella sezione speciale del registro imprese il legale rappresentante inserisce le ulteriori informazioni richieste sulla piattaforma startup.registroimprese.it. Una volta all'anno, in corrispondenza dell'adempimento relativo al mantenimento del possesso dei requisiti, tali informazioni devono essere aggiornate o confermate;
  • Comunicazione annuale mantenimento requisiti e aggiornamento informazioni al Registro Imprese:
    il legale rappresentante entro trenta giorni dall'approvazione del bilancio e comunque entro sei mesi dalla chiusura di ciascun esercizio, oppure entro il termine di sette mesi in caso di redazione del bilancio consolidato o quando lo richiedono particolari esigenze relative alla struttura e all'oggetto della società (art. 2364 c.c.), attesta il mantenimento del possesso dei requisiti depositando tale dichiarazione presso l’ufficio del registro delle imprese tramite pratica telematica.

La mancata compilazione dell'aggiornamento delle informazioni sulla piattaforma comporta un blocco della procedura di deposito al registro imprese della dichiarazione del mantenimento dei requisiti e quindi la conseguente perdita della qualifica di start up innovativa.

Per le dichiarazioni da allegare alle pratiche telematiche si rimanda all'apposita sezione Modulistica del sito.


Costi

Le pratiche relative alle start-up innovative e agli incubatori certificati di start-up innovative sono esenti da bolli e da diritti di segreteria.


Ufficio Registro delle Imprese

Per informazioni:

Tel. 0574/612845
Indirizzo: via del Romito 71 - 59100 PRATO
email: registro.imprese@po.camcom.it

Orario di apertura al pubblico:

Lunedì-Venerdì ore 8.30/12.30
Lunedì e Giovedì ore 14.30/15.40
Sabato chiuso

Aggiornamenti

18-09-2019
Aggiornata pagina "Modulistica abilitazioni"

10-09-2019
Aggiornata la guida al versamento del diritto annuale

09-07-2019
Diritto annuale: proroga per imprese soggette agli I.S.A.

02-07-2019
Aggiornata pagina Sanzioni Amministrative per il Repertorio Economico Amministrativo (R.E.A.)

02-07-2019
Aggiornata pagina Vidimazione libri

18-06-2019
25 luglio: convocazione esame per Agenti Immobiliari

Esprimi il tuo giudizio
Aiutaci a migliorare questa pagina

Esprimi un giudizio sul sito


Aiutaci a migliorare!
La votazione Ť anonima e non richiede registrazione.

Giudizio positivo
Giudizio sufficiente ma pagina migliorabile
Giudizio negativo

Per il seguente motivo (selezionare solo un'opzione):