Registro Imprese

Sezione Registro Imprese
Ultimo aggiornamento: 25 Gennaio 2019
Home > Registro Imprese - Pratiche > Attività di spedizioniere
Argomenti

Passa a...

Attività di spedizioniere


Soggetti interessati

E' spedizioniere colui che, in forma organizzata e continuativa, fa da intermediario tra il committente (colui che deve far trasportare qualcosa via terra, via mare o via aria) ed il vettore (colui che effettua il trasporto avvalendosi di mezzi propri). Lo spedizioniere deve occuparsi di tutte le operazioni necessarie alla spedizione per conto del committente sulla base di un contratto stipulato con quest'ultimo ed in cambio ha diritto ad un corrispettivo.


Requisiti

I requisiti morali e professionali devono essere posseduti dal titolare quando l’attività di spedizioniere viene esercitata da impresa individuale; se invece l’attività viene svolta da società, i requisiti morali e professionali devono essere posseduti da tutti i legali rappresentanti della stessa. I requisiti morali e professionali devono, inoltre, essere dichiarati anche da eventuali preposti, immedesimati nell’impresa attraverso Atto di Procura, depositato al Registro delle Imprese.

Inoltre, in caso di società, associazioni od organismi collettivi i requisiti morali devono essere posseduti anche tutti i soggetti individuati dall'art. 2, comma 3, del D.P.R. 3 giugno 1198, n. 252 (vedi tabella dei soggetti che devono compilare autocertificazione per antimafia e onorabilità).

I requisiti necessari per lo svolgimento dell'attività di spedizioniere sono:

Morali: (vedi tabella dei soggetti che devono compilare autocertificazione per antimafia)

  • non aver subito condanne per i seguenti delitti: interdizione - inabilitazione - per delitti contro la pubblica amministrazione, l'amministrazione della giustizia, la fede pubblica, l'economia pubblica, l'industria e il commercio, ovvero per delitto di omicidio volontario, furto, rapina, estorsione, truffa, appropriazione indebita, ricettazione e per ogni altro delitto non colposo per il quale la legge commini la pena della reclusione non inferiore, nel minimo a due anni e, nel massimo a cinque anni, salvo che non sia intervenuta la riabilitazione.

Professionali (è sufficiente possederne uno):

  • aver conseguito un diploma di istruzione secondaria di secondo grado in materie commerciali
  • aver conseguito un diploma universitario o di laurea in materie giuridico-economiche
  • aver svolto un periodo di esperienza professionale qualificata nello specifico campo di attività di almeno due anni anche non continuativi nel corso dei cinque anni antecedenti alla
    data di presentazione della segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) all'interno di imprese del settore, comprovato da idonea documentazione
  • (opzione possibile per i soli cittadini che abbiano conseguito il titolo di studio o l'esperienza professionale in un paese dell'Unione Europea diverso dall'Italia o in paese terzo) riconoscimento del titolo professionale da parte del Ministero dello Sviluppo Economico (D.Lgs. 206/2007)

Finanziari:

  • avere adeguata capacità finanziaria comprovata dal capitale sociale interamente versato di Euro 100.000,00 oppure da fideiussione assicurativa o bancaria. Per le imprese individuali può essere comprovata anche dal possesso di immobili oppure da un deposito vincolato in denaro o titoli
  • avere effettuato il deposito della cauzione pari a Euro 258,23, tramite versamento presso la Ragioneria Territoriale dello Stato oppure tramite fideiussione bancaria.

Le imprese che hanno la sede in uno Stato membro nell'Unione Europea e che sono abilitate allo svolgimento dell'attività nel proprio Paese possono iniziare l'attività in Italia iscrivendosi nel Registro delle Imprese e nel Rea nel rispetto della disciplina comunitaria (diritto di stabilimento). La prestazione temporanea e occasionale dell'attività è consentita alle imprese stabilite in uno Stato membro dell'Unione Europea che sono abilitate in base alle leggi del proprio Paese a svolgere l'attività se non aventi una sede o unità locale in Italia; nei 30 giorni antecedenti l'impresa comunitaria deve presentare una dichiarazione al Ministero dello Sviluppo Economico (libera prestazione di servizi).


Modalità di presentazione e modulistica

Le imprese che intendono iniziare una delle attività sopracitate devono presentare una pratica al Registro delle Imprese, seguendo le relative istruzioni, per l'iscrizione di Impresa Individuale con immediato inizio dell'attività, l'aggiunta/inizio di attività su Impresa Individuale già iscritta o l'aggiunta/inizio attività di società utilizzando esclusivamente la modalità Starweb. Al termine della compilazione della pratica per il Registro imprese, nella schermata "Dettaglio pratica (vedi immagine sotto - fare click per ingrandire ), cliccare su "Definisci SCIA" per procedere alla compilazione e, una volta terminata, cliccare su ogni "Firma" e al termine anche su "Firma SCIA". Per ulteriori dettagli sulla compilazione consultare la guida starweb nella sezione relativa alla SCIA per agenti, mediatori, spedizionieri (7.1.2).

Fig. 1

La firma digitale sulla SCIA dovrà essere apposta dal titolare, in caso di impresa individuale, e da tutti i legali rappresentanti, in caso di società. I preposti e tutti coloro che esercitano a qualsiasi titolo l'attività per conto dell'impresa dovranno compilare e firmare digitalmente la sezione Requisiti.

Qualora uno o più di questi soggetti non dispongano della firma digitale, potranno stampare il modello e apporvi la propria firma autografa. Tale modello dovrà poi essere scannerizzato insieme ad un documento di identità e allegato alla pratica.

Possono firmare digitalmente la SCIA anche i soggetti iscritti all'ordine dei commercialisti e degli esperti contabili, fatto salvo il requisito della firma autografa prescritto nel paragrafo precedente.

A tale pratica dovrà, inoltre, essere allegata anche la Dichiarazione antimafia, firmata digitalmente, per ciascun soggetto individuato nell'apposita tabella (scaricabile dall'apposita sezione "Modulistica")

Si ricorda che in caso di mancata regolarizzazione o di non possesso dei requisiti richiesti sarà adottato un provvedimento di inibizione all'inizio dell'attività o di divieto di prosecuzione dell'attività.


Diritti e bolli

I diritti e bolli previsti per le sopracitate pratiche Registro Imprese/REA.


Termine di presentazione

Nella pratica del Registro delle Imprese, così come indicato nelle schede richiamate nel paragrafo "Modalità di presentazione e modulistica", dovrà essere indicata, come data di inizio attività, la data di invio della pratica.

Solo per le modifiche e cessazioni la pratica deve essere presentata entro 30 giorni dalla data dell'evento.


Sanzioni

Le sanzioni previste dall'art. 1 della Legge n. 1442/1941, che, a norma dell'art. 76, comma 6, del D.Lgs. n. 59/2010 consistono nel pagamento di una somma, ovvero in un provvedimento di sospensione o di inibizione perpetua dell'attività, sono annotate ed iscritte per estratto nel Rea.

Le modifiche/cessazioni inerenti l'attività o il personale ad essa adibito presentate con modello Spedizionieri sezione Modifiche dopo 30 giorni dal verificarsi dell'evento sono soggetti a sanzione Rea.


Argomenti correlati

Come reinviare una pratica di correzione
Come inviare un messaggio attraverso il "diario messaggi"
Come aggiungere un allegato
Guida regionale alle attività di Spedizioniere
Guida rapida all'utilizzo di Starweb (integrata con le nuove pratiche per agenti, rappresentanti e mediatori)


Termine del procedimento

Il termine per il procedimento di iscrizione della domanda è stabilito dal comma 8, art. 11, del D.P.R. 581/1995.

Ufficio Registro Imprese

Per informazioni:

Tel.: 0574/612719 - 0574/612884 - 0574/612714 - 0574/612725

Indirizzo: via del Romito 71, 59100 Prato

E-mail: registro.imprese@po.camcom.it

Orario di apertura al pubblico:

Lunedì-Venerdì ore 8.30/12.30
Lunedì e Giovedì ore 14.30/15.40
Sabato chiuso

Normativa

Legge n. 1442/1941
Legge n. 1138/1949
D.Lgs. 59/2010
D.M. 26/10/2011
D.Lgs. 147/2012

Aggiornamenti

18-09-2019
Aggiornata pagina "Modulistica abilitazioni"

10-09-2019
Aggiornata la guida al versamento del diritto annuale

09-07-2019
Diritto annuale: proroga per imprese soggette agli I.S.A.

02-07-2019
Aggiornata pagina Sanzioni Amministrative per il Repertorio Economico Amministrativo (R.E.A.)

02-07-2019
Aggiornata pagina Vidimazione libri

18-06-2019
25 luglio: convocazione esame per Agenti Immobiliari

Esprimi il tuo giudizio
Aiutaci a migliorare questa pagina

Esprimi un giudizio sul sito


Aiutaci a migliorare!
La votazione Ŕ anonima e non richiede registrazione.

Giudizio positivo
Giudizio sufficiente ma pagina migliorabile
Giudizio negativo

Per il seguente motivo (selezionare solo un'opzione):