Registro Imprese

Sezione Registro Imprese
Ultimo aggiornamento: 22 Luglio 2020
Home > Registro Imprese > Sanzioni Amministrative per il Repertorio Economico Amministrativo (R.E.A.)
Argomenti

Passa a...

Sanzioni Amministrative per il Repertorio Economico Amministrativo (R.E.A.)


Disciplina, presupposti di fatto e soggetti sanzionabili

La normativa di riferimento per l'applicazione delle sanzioni riguardanti i dati R.E.A. è la seguente:

  • Legge 24 novembre 1981, n. 689
  • Legge 580/93; D.P.R. 581/95; R.D. 2011/34; R.D. 29/25; L. 630/81; D.M. 9 marzo 1982.

I presupposti di fatto riguardano l'omessa denuncia di un dato non giuridico al R.e.a. (es. inizio, variazione o cessazione attività, apertura, modifica e cessazione unità locali, denuncia versamento capitale, ecc), o ritardata denuncia (oltre 30 giorni dall'evento), oppure denuncia non veritiera.
I soggetti sanzionabili sono i seguenti:

  1. il titolare nell'Impresa individuale
  2. i soci con rappresentanza legale nelle società in nome collettivo
  3. gli accomandatari nelle società in accomandita semplice
  4. i rappresentanti legali nelle società di capitali, nei consorzi e negli enti pubblici, associazioni e altre organizzazioni.

Accertamento, pagamento e prescrizione

L'accertamento avviene da parte del funzionario addetto all'ufficio competente in materia mediante redazione di apposito verbale di accertamento. La violazione può essere contestata direttamente al responsabile della violazione, al momento della presentazione della denuncia allo sportello. Il responsabile della violazione sottoscrive il verbale e ne riceve una copia.
l'accertamento della violazione può avvenire anche in un momento successivo rispetto a quello della ricezione della denuncia. In questo caso la contestazione viene notificata a mezzo del servizio postale entro 90 giorni dal verbale di accertamento. In base alla legge n. 890/82, la notificazione si ha per avvenuta quando il destinatario riceve il plico, firmando l'apposita cartolina, oppure quando si reca a ritirare il plico all'ufficio postale. Se la violazione è commessa dal rappresentante di persona giuridica o di un ente privo della personalità giuridica o di un imprenditore, la persona giuridica, l'ente o l'imprenditore sono obbligati in solido con l'autore della violazione al pagamento della somma da questo dovuta. Per questo motivo un copia del verbale di accertamento viene notificata anche a questi ulteriori soggetti.
Gli importi applicati per le sanzioni R.E.A. sono i seguenti:

  • ritardo nella denuncia, non superiore a 30 giorni dal termine utile per la stessa: € 10,00 omissione o ritardo nella denuncia superiore a 30 giorni dal termine utile per la stessa: € 51,33.
  • denuncia non veritiera: da € 5,00 a € 206,00.

Il pagamento deve avvenire entro il termine di 60 giorni dalla data dell'avvenuta contestazione o notificazione.
Il pagamento potrà essere effettuato direttamente presso gli sportelli camerali, tramite bonifico bancario oppure mediante PagoPA. In questo caso l'avviso di pagamento potrà essere pagato attraverso i canali sia fisici che online di banche e altri Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP), come le agenzie di banca, gli home banking, gli sportelli ATM, i punti vendita SISAL, Lottomatica e Banca 5 e presso gli uffici postali.
Le somme dovute si prescrivono nel termine di 5 anni.
Nel caso in cui la prescrizione venga rilevata d'ufficio non si procede all'accertamento.


Ufficio Sanzioni

È l'organo sanzionatore competente. Entro 30 giorni dalla data della contestazione o notificazione della violazione, gli interessati possono far pervenire all'Ufficio Sanzioni della Camera di Commercio di Prato scritti difensivi e documenti e possono chiedere di essere sentiti personalmente.
Ove non sia stato effettuato il pagamento liberatorio, l'organo sanzionatore potrà emettere:

  • ordinanza di archiviazione
  • ordinanza di pagamento, stabilendo la somma da pagare.

Contro l'ordinanza di pagamento è ammessa opposizione al Giudice competente (cioè quello del luogo dove è stata commessa la violazione) entro 30 giorni. In caso di rifiuto di detta opposizione si procede all'esecuzione forzata.


Ufficio Registro delle Imprese

Per informazioni:


Tel. 0574/612845 - 0574/612752 - 0574/612885
Indirizzo: via del Romito 71 - 59100 PRATO

email: registro.imprese@po.camcom.it

Orario di apertura al pubblico:

Lunedì-Venerdì ore 8.30/12.30
Lunedì e Giovedì ore 14.30/15.40
Sabato chiuso

Normativa

L. n. 689 24/11/1981
frecciaverde D.P.R. 581/95
frecciaverde R.D. 2011/34
frecciaverde R.D. 29/25
frecciaverde L. 630/81
frecciaverde D.M. 09/03/1982

Aggiornamenti

22-07-2020
Aggiornata pagina "Accesso agli atti"

22-07-2020
Aggiornata pagina Elenchi merceologici

22-07-2020
Aggiornata pagina Sanzioni Amministrative per il R.E.A.

22-07-2020
Aggiornata pagina "Vidimazione libri"

03-07-2020
15 luglio: convocazione esame per Agenti Immobiliari

03-07-2020
Aggiornata pagina "Diritti di Segreteria - Certificati Registro Imprese"

Esprimi il tuo giudizio
Aiutaci a migliorare questa pagina

Esprimi un giudizio sul sito


Aiutaci a migliorare!
La votazione Ť anonima e non richiede registrazione.

Giudizio positivo
Giudizio sufficiente ma pagina migliorabile
Giudizio negativo

Per il seguente motivo (selezionare solo un'opzione):