Registro Imprese

Sezione Registro Imprese
Ultimo aggiornamento: 22 Aprile 2016
Home > Registro Imprese > Posta Elettronica Certificata (PEC)
Argomenti

Passa a...

Posta Elettronica Certificata (PEC)


Cos'è

La Posta Elettronica Certificata (detta anche posta certificata o PEC ) è un sistema di comunicazione simile alla posta elettronica standard a cui si aggiungono delle caratteristiche di sicurezza e di certificazione della trasmissione tali da rendere i messaggi opponibili a terzi al pari di una tradizionale raccomandata con ricevuta di ritorno.

La trasmissione viene considerata posta certificata solo se le caselle del mittente e del destinatario sono entrambe caselle di posta elettronica certificata.

Al momento dell'invio di una mail PEC il gestore PEC del mittente si occuperà di inviare una ricevuta che costituirà valore legale dell'avvenuta (o mancata) trasmissione del messaggio con precisa indicazione temporale del momento in cui la mail PEC è stata inviata. Allo stesso modo il gestore del destinatario, dopo aver depositato il messaggio PEC nella casella del destinatario, fornirà al mittente una ricevuta di avvenuta consegna, con l'indicazione del momento temporale nel quale tale consegna è avvenuta. In caso di smarrimento di una delle ricevute presenti nel sistema PEC è possibile disporre, presso i gestori del servizio, di una traccia informatica avente lo stesso valore legale in termini di invio e ricezione, per un periodo di trenta mesi.

Il decreto legge 185 del 29 novembre 2008 (convertito con L. 2/2009) stabilisce l'obbligo per tutte le società di dotarsi di una casella di posta elettronica certificata (PEC). In particolare per le società di nuova costituzione la PEC è immediatamente obbligatoria e deve essere richiesta alla costituzione della società (la mancata comunicazione dell'indirizzo PEC determina la sospensione del procedimento di iscrizione al Registro Imprese e in caso di mancata regolarizzazione il rifiuto dell'iscrizione). Le società già costituite che non abbiano ancora provveduto a comunicare l'indirizzo PEC dovranno comunicarlo seguendo la procedura presente nell'apposita scheda.

Con decreto legge 179 del 18 ottobre 2012 (convertito con L. 221/2012) è stato esteso l'obbligo di dotarsi di una casella di posta elettronica certificata (PEC) anche alle ditte individuali che presentano domanda di prima iscrizione al registro delle imprese o all'albo delle imprese artigiane. Le imprese individuali attive e non soggette a procedura concorsuale, sono tenute a depositare presso l'ufficio del Registro delle imprese il proprio indirizzo di posta elettronica certificata entro il 30 giugno 2013. L'ufficio del Registro delle imprese sospende per 45 giorni ogni domanda di iscrizione presentata da un'impresa individuale che non abbia iscritto il proprio indirizzo di posta elettronica certificata in attesa che questa sia integrata con l'indirizzo PEC. Trascorso tale periodo la domanda si intende non presentata.

Al fine di semplificare e migliorare la tenuta del Registro delle imprese ed omogeneizzare i comportamenti delle Camere di Commercio sul territorio nazionale, con l'obiettivo di implementare l'Agenda digitale italiana con particolare riferimento al Processo civile telematico, in data 29 aprile 2015 il Ministero dello Sviluppo Economico, d'intesa con il Ministero della Giustizia, ha emanato una direttiva contenente le misure necessarie ad assicurare che le imprese costituite in forma societaria e le imprese individuali attive non soggette a procedura concorsuale, si adeguino all'obbligo di:

  • munirsi di una casella di posta elettronica certificata
  • iscrivere il relativo indirizzo nel Registro delle imprese
  • mantenere attiva la casella di posta elettronica certificata

Sulla base di quanto previsto dalla direttiva è pertanto possibile iscriversi nel Registro delle Imprese solo con l’indirizzo PEC. In caso contrario l’istanza verrà sospesa fino a 45 giorni nel caso di impresa individuale e fino a tre mesi nel caso di impresa societaria, al fine di consentire l'integrazione dell'istanza con la comunicazione di un indirizzo di posta elettronica certificata proprio e corrispondente ad una casella attiva.

L'ufficio del Registro delle imprese verifica con modalità informatiche che la casella sia attiva, in caso contrario invita il richiedente ad indicare un nuovo indirizzo di posta elettronica certificata pena il rigetto della domanda di iscrizione.


Come si ottiene

Per ottenere una casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) è necessario rivolgersi direttamente ad uno dei gestori accreditati presso l'ente nazionale per la digitalizzazione della pubblica amministrazione. E' possibile visualizzare l'elenco completo cliccando qui.

Trattandosi di un contratto fra privati (persone fisiche o giuridiche) il gestore è scelto dall'interessato in base all'offerta ritenuta più idonea.


Costi

Non viene applicato alcun costo dalla Camera di Commercio. Il richiedente pagherà il costo previsto dell'offerta sottoscritta direttamente al gestore prescelto.


Ufficio Registro delle Imprese

Per informazioni:

Tel. 0574/612845
Indirizzo: via del Romito 71 - 59100 PRATO
email: registro.imprese@po.camcom.it

Orario di apertura al pubblico:

Lunedì-Venerdì ore 8.30/12.30
Lunedì e Giovedì ore 14.30/15.40
Sabato chiuso

Normativa

L. n. 2/2009
Direttiva ministeriale 29/04/2015

Aggiornamenti

21-02-2017
Aggiornata la guida al deposito dei bilanci 2017

20-02-2017
Aggiornata scheda "Commercio di cose antiche o usate" nelle Attività Regolamentate

03-02-2017
Aggiornata pagina Carnet Ata

02-02-2017
Aggiornata la sezione sul ravvedimento operoso

05-01-2017
Diritto annuale: pubblicate le tabelle con gli importi di nuova iscrizione 2017

22-12-2016
Aggiornato modulo per il riconoscimento della qualifica di Maestro Artigiano

Esprimi il tuo giudizio
Aiutaci a migliorare questa pagina

Esprimi un giudizio sul sito


Aiutaci a migliorare!
La votazione Ť anonima e non richiede registrazione.

Giudizio positivo
Giudizio sufficiente ma pagina migliorabile
Giudizio negativo
Positivo
Sufficiente
Negativo
 

Per il seguente motivo (selezionare solo un'opzione):

Reperibilità delle informazioni;
Chiarezza dei contenuti;
Facilità di utilizzo;
Completezza delle informazioni;

Inserisci un tuo commento per indicarci cosa migliorare: