Sostegni alle imprese

Sezione promozione
Ultimo aggiornamento: 15 Gennaio 2018
Home > Sostegni alle imprese > Agevolazioni per acquisto di beni strumentali (nuova Sabatini)
Argomenti

Passa a...

Agevolazioni per acquisto di beni strumentali (nuova Sabatini)

bando scaduto

Beneficiari

PMI che, alla data di presentazione della domanda:

  • hanno una sede operativa in Italia e sono regolarmente costituite ed iscritte nel Registro delle imprese ovvero nel Registro delle imprese di pesca;
  • sono nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non sono in liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali;
  • non rientrano tra i soggetti che hanno ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato gli aiuti individuali quali illegali o incompatibili dalla Commissione europea;
  • non si trovano in condizioni tali da risultare impresa in difficoltà così come individuata nel regolamento GBER (Regolamento CE n. 800/2008 della Commissione).

Non sono ammesse alle agevolazioni di cui al presente decreto le imprese operanti nei settori dell'industria carbonifera, delle attività finanziarie e assicurative (sezione K della classificazione delle attività economiche Ateco 2007) e della fabbricazione di prodotti di imitazione o di sostituzione del latte o dei prodotti lattiero-caseari.


Iniziative ammissibili

Gli investimenti ammissibili devono essere destinati a:

  • creazione di una nuova unità produttiva;
  • ampliamento di una unità produttiva esistente;
  • diversificazione della produzione di uno stabilimento;
  • cambiamento fondamentale del processo di produzione complessivo di una unità produttiva esistente;
  • acquisizione degli attivi direttamente connessi ad una unità produttiva, nel caso in cui l'unità produttiva sia stata chiusa o sarebbe stata chiusa qualora non fosse stata acquisita e gli attivi vengano acquistati da un investitore indipendente.

Gli investimenti devono essere avviati successivamente alla data della domanda di accesso al contributo, fatti salvi gli investimenti relativi al settore agricolo che possono essere avviati solo successivamente al provvedimento di concessione degli aiuti.
Gli investimenti devono essere conclusi entro il periodo di preammortamento o di prelocazione, della durata massima di dodici mesi dalla data di stipula del finanziamento.

Gli investimenti, qualora non riferiti ad immobilizzazioni acquisite tramite locazione finanziaria, devono essere capitalizzati e figurare nell'attivo dell'impresa per almeno tre anni.


Spese ammissibili

Le spese ammissibili riguardano l'acquisto, o l'acquisizione in leasing, di macchinari, impianti, beni strumentali d'impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonchè di hardware, software e tecnologie digitali, classificabili nell'attivo dello stato patrimoniale alle voci B.II.2, B.II.3 e B.II.4 dell'articolo 2424 del codice civile e destinati a strutture produttive già esistenti o da impiantare, ovunque localizzate nel territorio nazionale.

Nono sono ammessi i costi relativi a commesse interne, le spese relative a macchinari, impianti e attrezzature usati, le spese di funzionamento, le spese relative a imposte, tasse e scorte, nonchè i costi relativi al contratto di finanziamento. Risultano inoltre escluse le spese relative a "terreni e fabbricati" e le "immobilizzazioni in corso e acconti".

Nel settore dei trasporti le spese relative all'acquisto dei mezzi e delle attrezzature di trasporto sono ammissibili limitatamente alle imprese che esercitano attività diverse da quelle del trasporto merci su strada e del trasporto aereo.


Tipologia ed intensità delle agevolazioni

Finanziamento bancario, di importo compreso tra 20.000 e 2 milioni di euro, che può coprire fino al cento per cento degli investimenti. Il finanziamento potrà essere concesso fino al 31.12.2016.

A fronte del finanziamento è prevista la concessione, da parte del Ministero dello Sviluppo Economico, di un'agevolazione nella forma di un contributo che copre parte degli interessi a carico delle imprese sui finanziamenti bancari. Il contributo concedibile è pari all'ammontare complessivo degli interessi calcolati al tasso del 2,75% su un piano convenzionale di ammortamento, con rate semestrali e della durata di cinque anni, di importo corrispondente al finanziamento.

La concessione del finanziamento può essere assistita dalla garanzia del Fondo di garanzia per le PMI fino alla misura massima prevista dalla vigente normativa (80% dell'ammontare del finanziamento).


Erogazione dei contributi

Il contributo è erogato dal Ministero dello Sviluppo Economico in quote annuali secondo il piano temporale riportato nel decreto di concessione, che si esaurisce entro il sesto anno dalla data di ultimazione dell'investimento. L'erogazione del contributo è subordinata:

  • al completamento dell'investimento, attestato dall'impresa al Ministero dello Sviluppo Economico
  • al regolare rispetto da parte dell'impresa beneficiaria del piano di rimborso previsto dal finanziamento
  • alla presentazione al Ministero di tutta la documentazione richiesta

Le richieste di erogazione devono essere compilate esclusivamente in formato digitale, utilizzando la procedura informatica disponibile nel sito internet www.mise.gov.it entro il 30 giugno 2014.


La domanda di agevolazione

La domanda di agevolazione e i relativi allegati devono essere compilati utilizzando esclusivamente, pena l'invalidità della domanda, i moduli disponibili entro il 10 marzo 2014 nella sezione "Beni Strumentali (Nuova Sabatini)" del sito internet del Ministero dello Sviluppo Economico www.mise.gov.it.

E' vietato presentare contestualmente una domanda di agevolazione per lo stesso bene a due o più banche/intermediari finanziari.

La domanda di agevolazione, da utilizzare anche per la richiesta di finanziamento, deve essere compilata dall'impresa in formato elettronico, sottoscritta mediante firma digitale e presentata, a partire dalle ore 9.00 del 31.03.2014, esclusivamente attraverso l'invio a mezzo posta elettronica certificata (PEC) agli indirizzi di PEC delle banche/intermediari finanziari aderenti alle convenzioni stipulate tra il Ministero dello Sviluppo Ecomico, l'Associazione Bancaria Italiana e la Cassa Depositi e Prestiti, con i quali l'impresa successivamente dovrà prendere contatto per definire le modalità di finanziamento.

L'elenco delle banche/intermediari finanziari aderenti alle convenzioni sarà pubblicato nei siti internet del Ministero (www.mise.gov.it) e della Cassa Depositi e Prestiti (www.cassaddpp.it) e di volta in volta aggiornato.

Sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico sono presenti le risposte alle domande frequenti (FAQ) relative alle agevolazioni della “Nuova Sabatini” (Beni strumentali).

Con circolare 24 dicembre 2014, n. 71299, il Ministero dello Sviluppo Economico ha adottato alcune integrazioni e specificazioni alle disposizioni attuative della c.d. "nuova Sabatini" necessarie ai fini dell'adeguamento ai nuovi regolamenti comunitari di esenzione n. 651/2014 (generale) e n. 702/2014 (settori agricolo e forestale) in vigore dal 1° gennaio 2015.

Per ulteriori informazioni e scaricare la documentazione aggiornata consultare il sito del Ministero dello Sviluppo Economico.


Ufficio Studi, Statistica e Servizi alle Imprese

Per informazioni:

via del Romito 71
tel. 0574/612763
fax 0574/612834

email: studi@po.camcom.it

Orario di apertura al pubblico:

Lunedì-venerdì ore 8.30/12.30
Lunedì e giovedì ore 14.30/15.40
Sabato chiuso

Normativa

Decreto Interm.le 27/11/13
Circolare direttoriale
10/2/2014 n. 4567

Circolare 24/12/2014 n. 71299
10/2/2014 n. 4567

Testo aggiornato della Circolare 10/02/2014 n. 4567

Aggiornamenti

19-09-2019
Contributi a favore di imprese/soggetti REA per la realizzazione di percorsi formativi e/o di stage per l’orientamento al lavoro e alle professioni

19-04-2019
Aggiornata pagina "Servizio nuove imprese"

08-04-2019
Contributi digitali I4.0 - Misura B - Anno 2019

22-03-2019
Contributi per realizzazione percorsi per competenze trasversali e l'orientamento (ex alternanza scuola-lavoro)

20-03-2019
Bando Inail ISI 2018 - Finanziamenti per salute e sicurezza sul lavoro

05-03-2019
Contributi digitali I4.0 - Misura B Anno 2018 - Pubblicata graduatoria imprese ammesse

Esprimi il tuo giudizio
Aiutaci a migliorare questa pagina

Esprimi un giudizio sul sito


Aiutaci a migliorare!
La votazione Ť anonima e non richiede registrazione.

Giudizio positivo
Giudizio sufficiente ma pagina migliorabile
Giudizio negativo

Per il seguente motivo (selezionare solo un'opzione):