Sostegni alle imprese

Sezione promozione
Ultimo aggiornamento: 15 Gennaio 2018
Home > Sostegni alle imprese > Servizi qualificati per l'internazionalizzazione
Argomenti

Passa a...

Aiuti alle micro, piccole e medie imprese per l'acquisizione di servizi qualificati per l'internazionalizzazione

bando scaduto

Beneficiari

Micro, piccole e medie imprese, in forma singola o associata in RTI, Reti di imprese con personalità giuridica (Rete-Soggetto), Reti di imprese senza personalità giuridica (Rete-Contratto), Consorzi e Società consortili esercitanti un'attività identificata come prevalente rientrante in uno dei seguenti Codici Ateco Istat 2007:

  • B – Estrazione di minerali da cave e miniere, ad esclusione dei gruppi 05.1, 05.2 e della classe 08.92
  • C - Attività manifatturiere, ad esclusione del gruppo 19.1
  • D - Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata
  • E – Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento
  • F – Costruzioni
  • H – Trasporto e magazzinaggio, ad esclusione dei gruppi 49.1, 49.3, 50.1, 50.3, 51.1, 51.2, 53.1 e 53.2
  • J – Servizi di informazione e comunicazione, ad esclusione della divisione 60 e dei gruppi 61.9, 63.9
  • M – Attività professionali, scientifiche e tecniche, limitatamente ai gruppi 71.2, 72.1, 74.1
  • S – Altre attività di servizi, limitatamente alla categoria 96.01.1

Ciascuna impresa (Consorzio, Società consortile, "Rete-soggetto") può presentare una sola domanda di contributo, pena l’esclusione di tutte le domande in cui figura la stessa ragione sociale.
Sono altresì escluse dai progetti di investimento, con le relative quote di spesa, le imprese che partecipino a più RTI o "Reti-contratto".


Iniziative ammissibili

I soggetti che intendono realizzare un progetto di investimento sul territorio della Regione Toscana devono presentare, unitamente alla domanda di aiuto - a pena d'inammissibilità - una specifica proposta progettuale.

La proposta può consistere nella formulazione di un progetto di investimento, ovvero nella redazione di una relazione tecnica che descriva analiticamente le varie fasi, ivi compresa quella realizzativa del risultato finale da conseguire.
Il progetto deve prevedere investimenti innovativi consistenti nell'acquisizione di servizi qualificati della tipologia C.1 e C.2 di cui al Catalogo
(Bando - Allegato n. 2).

I progetti di investimento devono avere luogo esclusivamente in Paesi esterni all'Unione europea, ivi compresa la partecipazione a fiere internazionali.

I progetti di investimento non devono prevedere interventi di delocalizzazione. Ai fini del presente bando, il programma non prevede delocalizzazione quando non comporta dismissione totale o parziale di attività produttive, con conseguente depotenziamento della capacità produttiva della/e sede/i operativa/e localizzate in Toscana e sul territorio nazionale.

L'inizio del progetto è stabilito convenzionalmente nel primo giorno successivo alla data di pubblicazione sul BURT del provvedimento di concessione dell'aiuto. I beneficiari dei contributi hanno la facoltà di dare inizio al progetto in data anteriore alla pubblicazione sul BURT del provvedimento di concessione dell'aiuto a partire dal 1 ottobre 2013.
I progetti di investimento devono concludersi entro 12 mesi dalla data di pubblicazione sul BURT del provvedimento di concessione dell'aiuto, con possibilità di richiesta di una sola proroga adeguatamente motivata comunque non superiore a 3 mesi.


Spese ammissibili

Le spese ammissibili per l'acquisizione di servizi all'internazionalizzazione sono riconducibili alle seguenti tipologie:

C.1) Servizi per la messa a disposizione di infrastrutture funzionali all'internazionalizzazione

C.1.1 - Partecipazione a fiere e saloni internazionali
C.1.2 - Creazione di uffici o sale espositive all'estero
C.1.3 - Realizzazione di nuovi centri di assistenza tecnica post-vendita all'estero

C.2) Servizi di consulenza per l'internazionalizzazione
C.2.1 - Servizi promozionali
C.2.2 - Supporto specialistico all'internazionalizzazione

C.2.3 - Supporto all'innovazione commerciale per la fattibilità di presidio su nuovi mercati, raccolta informazioni sull'affidabilità finanziaria di società estere: spesa per la realizzazione di studi di fattibilità per joint venture, studi di fattibilità per IDE, studi di fattibilità per accordi commerciali e previsione delle vendite, studi di fattibilità per accordi di approvvigionamento, analisi di investimento, studi legali e contrattuali finalizzati ad alleanze all'estero, consulenza strategica e commerciale finalizzata al presidio dei nuovi mercati.

L'elenco dettagliato delle spese ammissibili è contenuto nel paragrafo 3.3 del bando.

Non sono ammessi i progetti di investimento che prevedano esclusivamente le attività di cui alla lettera C.1.1


Tipologia ed intensità delle agevolazioni

L'agevolazione viene concessa sotto forma di contributo in conto capitale.
Ai sensi della L.R. 35/2000 gli aiuti per la realizzazione dei progetti di investimento sono concessi fino ad una misura massima indicata ai paragrafi "Costi, durata ed intensità di aiuto" della sezione C del Catalogo per ogni tipologia di servizio acquisito e in relazione alla dimensione d'impresa.


Erogazione dei contributi

L'erogazione dell'aiuto avviene su istanza del beneficiario. La domanda di pagamento contiene la richiesta di erogazione di un aiuto già assegnato a seguito di ammissione della domanda di aiuto.
Il pagamento può essere a titolo di anticipo o a titolo di saldo.
Le domande di pagamento sono redatte esclusivamente on - line accedendo al Sistema Gestionale PAR FAS 44 dal sito Internet www.artea.toscana.it e, complete di tutte le dichiarazioni e dei documenti obbligatori, devono essere firmate digitalmente e successivamente inoltrate per via telematica. Le domande di pagamento devono pervenire:
a) se a titolo di anticipo, entro i 60 giorni precedenti il termine previsto per la realizzazione del programma di internazionalizzazione;
b) se a titolo di saldo, entro i 30 giorni successivi alla conclusione del programma.

E' possibile presentare domanda di pagamento a titolo di anticipo nella misura massima del 40% dell'aiuto concesso, corredata di idonea garanzia fideiussoria entro i 60 giorni precedenti il termine previsto per la realizzazione del progetto.
La presentazione della domanda di pagamento del saldo, da inoltrare entro i 30 giorni successivi alla conclusione del progetto, attiva la fase di accertamento finale sulla esecuzione dell'operazione oggetto dell'aiuto.


La domanda di agevolazione

La domanda di aiuto è redatta esclusivamente on line, previo rilascio delle credenziali di accesso al sistema informativo. Tali credenziali devono essere richieste dal legale rappresentante del soggetto proponente, all'indirizzo http://www.artea.toscana.it - compilando l'apposita scheda disponibile on line e secondo le indicazioni reperibili al link http://www.artea.toscana.it/sezioni/documenti/testi/manuali/ManualeAccesso_13.pdf - e sono rilasciate entro 2 giorni lavorativi successivi alla richiesta.
Il rilascio delle credenziali sarà garantito soltanto per le richieste pervenute entro le ore 23:59 del giorno 11 febbraio 2014.

Le domande di aiuto sono redatte esclusivamente on line accedendo al Sistema Gestionale FAS dal sito Internet www.artea.toscana.it e, complete di tutte le dichiarazioni e i documenti obbligatori, si considera presentata solo ed esclusivamente se inoltrata per via telematica sul sistema informatico di ARTEA secondo le modalità descritte nello specifico manuale per la compilazione delle domande reperibile all'indirizzo www.artea.toscana.it (Servizi e procedure>FAS>Internazionalizzazione 2013), a partire dalle ore 00:01 del 13 gennaio 2014 e fino al giorno 14 febbraio 2014 ore 23:59 (fermo restando che dalle ore 18:00 non è prevista assistenza tecnica per la compilazione delle domande).

Informazioni sui contenuti del bando possono essere richieste al seguente indirizzo e-mail: internazionalizzazione@sviluppo.toscana.it


Ufficio Studi, Statistica e Servizi alle Imprese

Per informazioni:

via del Romito 71
tel. 0574/612763
fax 0574/612834

email: studi@po.camcom.it

Orario di apertura al pubblico:

Lunedì-venerdì ore 8.30/12.30
Lunedì e giovedì ore 14.30/15.40
Sabato chiuso

Normativa

D. Dirig. n. 139 20/01/2014
(BURT n. 4 29/01/2014)
D. Dirig. n. 5124 23/11/2013 (BURT n. 50 11/12/2013)
D. Dirig. n. 5638 16/12/2013 (BURT n. 53 31/12/2013)

Aggiornamenti

19-04-2019
Aggiornata pagina "Servizio nuove imprese"

08-04-2019
Contributi digitali I4.0 - Misura B - Anno 2019

22-03-2019
Contributi per realizzazione percorsi per competenze trasversali e l'orientamento (ex alternanza scuola-lavoro)

20-03-2019
Bando Inail ISI 2018 - Finanziamenti per salute e sicurezza sul lavoro

05-03-2019
Contributi digitali I4.0 - Misura B Anno 2018 - Pubblicata graduatoria imprese ammesse

20-07-2018
Contributi digitali I4.0 - Misura B - Anno 2018

Esprimi il tuo giudizio
Aiutaci a migliorare questa pagina

Esprimi un giudizio sul sito


Aiutaci a migliorare!
La votazione Ť anonima e non richiede registrazione.

Giudizio positivo
Giudizio sufficiente ma pagina migliorabile
Giudizio negativo

Per il seguente motivo (selezionare solo un'opzione):