Sostegni alle imprese

Sezione promozione
Ultimo aggiornamento: 15 Gennaio 2018
Home > Sostegni alle imprese > Finanziamento agevolato per studi di prefattibilità, fattibilità e assistenza tecnica collegati ad investimenti italiani all'estero
Argomenti

Passa a...

Finanziamento agevolato per studi di prefattibilità, fattibilità e assistenza tecnica collegati ad investimenti italiani all'estero



Tipologia di agevolazione

È la concessione di finanziamento a tasso agevolato a valere su un fondo a carattere rotativo per la predisposizione di studi di fattibilità o la realizzazione di programmi di assistenza tecnica, collegati a investimenti italiani all'estero, in Paesi non appartenenti all'Unione Europea.


Beneficiari

Imprese italiane, loro consorzi o associazioni. Hanno priorità le piccole e medie imprese.


Spese ammissibili

Sono finanziabili al 100% le spese inserite nel preventivo approvato dal Comitato Agevolazioni della SIMEST. Il preventivo, in particolare per gli studi di fattibilità, può comprendere: salari, emolumenti dovuti a consulenti o a esperti, viaggi che risultino strettamente collegati allo studio da effettuare.
Per l'assistenza tecnica, quelle connesse all'installazione e messa in opera di macchinari o impianti, nonché quelle derivanti dall'attività di addestramento, formazione e viaggi e soggiorni nel paese di destinazione del programma, e altre spese, a condizione che risultino strettamente collegate al programma di assistenza.
Il tasso di interesse è fisso per tutta la durata del finanziamento e pari al 25% del tasso di riferimento applicabile alle operazioni di credito all'esportazione effettuate con raccolta all'interno a tassi variabili, vigente alla data di stipula del contratto di finanziamento.


Limiti

Il limite massimo del finanziamento concedibile per programmi di assistenza tecnica è pari a € 516.000,00 . L'esposizione massima di ciascuna impresa, nei confronti del Fondo rotativo a valere sul quale si concedono i finanziamenti ai sensi del D.Lgs 143/98, art. 22, comma 5 - D.M. 23.3.2000, n. 136, non può superare € 2.582.000,00. La durata complessiva del finanziamento non può essere superiore a 4 anni, a partire dalla data di stipula del contratto, comprensivi di un periodo di preammortamento di 12 mesi in cui sono corrisposti solo gli interessi.
L 'importo massimo del finanziamento delle spese relative agli studi di fattibilità è pari ad € 361.000,00. Per lo stesso investimento, complessivamente, possono essere finanziati studi di prefattibilità e di fattibilità per un importo totale non superiore a € 1.032.000,00. La durata complessiva del finanziamento non può essere superiore a 3 anni e sei mesi, a partire dalla data di stipula del contratto, comprensivi di un periodo di preammortamento di 6 mesi in cui sono corrisposti solo gli interessi.
Il tasso d'interesse è fisso per tutta la durata del finanziamento e pari al 25% del tasso di riferimento.
Ai fini della compatibilità dell'agevolazione con la disciplina comunitaria in tema di aiuti di Stato, in attuazione della regola cosiddetta "de minimis", l' ammontare complessivo di aiuti concessi ad ogni singola impresa, non può superare nel triennio il tetto di € 200.000,00, risultante dalla sommatoria di tutte le agevolazioni percepite durante il periodo stesso, rientranti nel criterio "de minimis". L'importo è ridotto a 100.000,00 euro qualora il beneficiario sia un'impresa attiva nel settore del trasporto su strada.


Procedura e tempi

La domanda deve essere presentata alla SIMEST e redatta su apposito modulo. Il Comitato Agevolazioni delibera sulla concessione del finanziamento entro 90 giorni dalla data di presentazione della domanda. Il Comitato delibera in merito alla concessione del finanziamento e alla relativa garanzia. Dopo la delibera del Comitato la SIMEST provvede alla stipula del contratto di finanziamento, all'assunzione delle garanzie e alle erogazioni. Le erogazioni del finanziamento sono subordinate alla presentazione delle garanzie deliberate dal Comitato Agevolazioni e una riduzione della garanzia può essere accordata a condizione che l'importo della stessa non superi il patrimonio netto dell'impresa.
A seguito della delibera, SIMEST provvede alla stipula del contratto di finanziamento, all'assunzione delle garanzie (entro due mesi dalla stipula del contratto) e all'erogazione del finanziamento (entro il mese successivo).
Per gli studi di prefattibilità e fattibilità l'erogazione è effettuata in un'unica soluzione, mentre per i programmi di assistenza tecnica si eroga una quota pari al 70% del finanziamento concesso e l'eventuale quota a saldo a seguito di presentazione del consuntivo delle spese sostenute.

Fonte Ufficiale: Simest


Ufficio Internazionalizzazione

Per informazioni:

via del Romito 71
tel. 0574/612830
fax 0574/612834

email: internazionalizzazione@po.camcom.it

Orario di apertura al pubblico:

Lunedì—venerdì ore 8.30/12.30
Lunedì e giovedì ore 14.30/15.40
Sabato chiuso

Normativa

D.Lgs. n. 143 31/03/1998
Freccia D.M. n. 136 23/03/2000

Aggiornamenti

19-09-2019
Contributi a favore di imprese/soggetti REA per la realizzazione di percorsi formativi e/o di stage per l’orientamento al lavoro e alle professioni

19-04-2019
Aggiornata pagina "Servizio nuove imprese"

08-04-2019
Contributi digitali I4.0 - Misura B - Anno 2019

22-03-2019
Contributi per realizzazione percorsi per competenze trasversali e l'orientamento (ex alternanza scuola-lavoro)

20-03-2019
Bando Inail ISI 2018 - Finanziamenti per salute e sicurezza sul lavoro

05-03-2019
Contributi digitali I4.0 - Misura B Anno 2018 - Pubblicata graduatoria imprese ammesse

Esprimi il tuo giudizio
Aiutaci a migliorare questa pagina

Esprimi un giudizio sul sito


Aiutaci a migliorare!
La votazione Ŕ anonima e non richiede registrazione.

Giudizio positivo
Giudizio sufficiente ma pagina migliorabile
Giudizio negativo

Per il seguente motivo (selezionare solo un'opzione):