Sostegni alle imprese

Sezione promozione
Ultimo aggiornamento: 15 Gennaio 2018
Home > Sostegni alle imprese > Promozione dell'imprenditoria giovanile, femminile e dei lavoratori giŗ destinatari di ammortizzatori sociali
Argomenti

Passa a...

Promozione dell'imprenditoria giovanile, femminile e dei lavoratori già destinatari di ammortizzatori sociali

bando scaduto

Beneficiari

Possono presentare domanda le Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) giovanili, femminili e dei lavoratori destinatari di ammortizzatori sociali, in corso di costituzione ovvero di nuova costituzione o in espansione, esercitanti o che andranno ad esercitare un’attività economica identificata come prevalente nell’unità locale che realizza il programma di investimento, con sede legale e operativa in Toscana, rientrante nelle seguenti sezioni della Classificazione delle attività economiche ATECO ISTAT 2007:

B – Estrazione di minerali da cave e miniere
C - Attività manifatturiere
D – Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata
E – Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento
F – Costruzioni
G – Commercio all’ingrosso e al dettaglio; riparazione di autoveicoli e motocicli
H – Trasporto e magazzinaggio
I – Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione
J – Servizi di informazione e comunicazione
M – Attività professionali, scientifiche e tecniche
N – Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese
Q – Sanità e assistenza sociale ad esclusione di: 86.1 Servizi ospedalieri
R – Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento ad esclusione di: 92 Attività riguardanti le lotterie, le scommesse, le case da gioco
S – Altre attività di servizi, ad esclusione di: 94 Attività di organizzazioni associative

Imprese giovanili in possesso di uno dei seguenti requisiti:

  • l'età del titolare dell'impresa non deve essere superiore a 40 anni;
  • l’età dei rappresentanti legali e di almeno il 50% dei soci, che detengono almeno il 51% del capitale sociale, ad esclusione delle società cooperative, non deve essere superiore a 40 anni;
  • l’età dei rappresentanti legali e di almeno il 50% dei soci lavoratori che detengono almeno il 51% del capitale sociale delle società cooperative, non deve essere superiore a 40 anni.

Imprese femminili in possesso di uno dei seguenti requisiti:

  • la titolare dell'impresa deve essere donna;
  • i rappresentanti legali e almeno il 50% dei soci, che detengono almeno il 51% del capitale sociale, ad esclusione delle società cooperative, devono essere donne;
  • i rappresentanti legali e almeno il 50% dei soci lavoratori che detengono almeno il 51% del capitale sociale delle società cooperative devono essere donne.

I soggetti di cui sopra non possono essere titolari, legali rappresentanti o soci di altra impresa che abbia usufruito delle agevolazioni previste dalla LR 21/2008 e s.m.i.
I requisiti devono essere posseduti alla data di costituzione dell'impresa in caso di impresa di nuova costituzione o alla data della domanda di accesso all’agevolazione in caso di impresa in espansione.

Imprese costituite da lavoratori destinatari di ammortizzatori sociali
per un periodo minimo di sei mesi nei 24 mesi precedenti la domanda di accesso alle agevolazioni in possesso, alla data di costituzione, di uno dei seguenti requisiti:

  • il titolare dell'impresa deve essere stato destinatario di ammortizzatori sociali;
  • i rappresentanti legali e almeno il 50% dei soci, che detengono almeno il 51% del capitale sociale, ad esclusione delle società cooperative, devono essere stati destinatari di ammortizzatori sociali;
  • i rappresentanti legali e almeno il 50% dei soci lavoratori, che detengono almeno il 51% del capitale sociale delle società cooperative devono essere stati destinatari di ammortizzatori sociali.

Nelle società, ad esclusione delle società cooperative, il capitale sociale deve essere interamente sottoscritto da persone fisiche.

Nelle società cooperative l’assunzione di partecipazioni nel capitale sociale dei fondi mutualistici per la promozione e lo sviluppo della cooperazione, di cui agli articoli 11 e 12 della L. 59/1992, non è preclusiva all’accesso all’agevolazione.

Non sono ammissibili al beneficio le MPMI il cui capitale (o quote di esso) sia intestato a società fiduciarie e le MPMI nelle quali gli immobilizzi tecnici, materiali e immateriali, sono costituiti per oltre il 50% da beni provenienti da cessione o conferimento di azienda o rami di azienda, ad eccezione di quelle per cui la cessione o il conferimento riguarda imprese in crisi.


Iniziative ammissibili

L'intervento è finalizzato a sostenere la nuova imprenditorialità e contribuire allo sviluppo dell'occupazione.

Le imprese possono essere:

  • di nuova costituzione: costituite nel corso dei sei mesi precedenti alla data della domanda di accesso alle agevolazioni o che si costituiranno entro sei mesi dalla data della domanda stessa.
  • in espansione: imprese giovanili e femminili costituite nel corso dei tre anni precedenti la data di presentazione della domanda di accesso alle agevolazioni, che effettuano investimenti finalizzati a consolidare o migliorare il proprio posizionamento competitivo, diretti a raggiungere almeno uno dei seguenti obiettivi:
    1. realizzare nuovi prodotti o servizi;
    2. migliorare il posizionamento su mercati esistenti o accedere a nuovi mercati, anche esteri;
    3. incrementare l'efficienza o ridurre l'impatto ambientale dei processi produttivi;
    4. realizzare processi di integrazione aziendale, quali acquisto di azienda o ramo di azienda, fusioni per unione o incorporazione;
    5. realizzare un incremento dell'occupazione nei due anni successivi alla domanda di accesso alle agevolazioni
  • in espansione con potenziale di sviluppo a contenuto innovativo, imprese giovanili costituite nel corso dei tre anni precedenti la data di presentazione della domanda di accesso alle agevolazioni, che effettuano investimenti con potenziale di sviluppo a contenuto innovativo diretti a raggiungere almeno uno dei seguenti obiettivi:
    1. la realizzazione di un nuovo prodotto o di un nuovo servizio rispetto al mercato di riferimento;
    2. lo sviluppo di nuove tecniche di produzione di beni o servizi rispetto al mercato di riferimento;
    3. lo sviluppo di nuove modalità organizzative;
    4. l'utilizzo di tecniche di distribuzione innovative rispetto al mercato di riferimento;
    5. l'utilizzo di un nuovo brevetto proprio o di altri soggetti.

Gli investimenti devono essere ancora da avviare alla data di presentazione della domanda di agevolazione e devono essere integralmente effettuati e pagati dalle imprese beneficiarie entro 12 mesi dalla data di erogazione del finanziamento garantito.


Spese ammissibili

Le operazioni finanziarie sono finalizzate ai seguenti investimenti da effettuare esclusivamente nel territorio della Toscana successivamente alla data di presentazione della richiesta di garanzia:

  • impianti industriali;
  • impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili;
  • macchinari, attrezzature, arredi;
  • opere murarie e assimilate, se funzionalmente correlate agli investimenti in impianti, macchinari o attrezzature;
  • impiantistica aziendale;
  • acquisizione di diritti di brevetto, licenze, marchi;
  • avviamento;
  • servizi di consulenza, ivi compresa la predisposizione del piano d'impresa; il costo del piano d'impresa non può eccedere il 3% dell'investimento complessivo e l'importo massimo di € 5.000,00;
  • attività promozionali;
  • costi di brevetto e altri diritti di proprietà industriale;
  • capitale circolante connesso agli investimenti, nella misura massima del 40% del finanziamento oggetto delle agevolazioni.

Tipologia ed intensità delle agevolazioni

Le agevolazioni consistono nella concessione di garanzia rilasciata ai soggetti finanziatori per un importo massimo garantito non superiore all'80% dell'importo di ciascun finanziamento. Nei limiti di tale importo la garanzia rilasciata copre fino all'80% dell'ammontare dell'esposizione, per capitale e interessi contrattuali e di mora, del soggetto finanziatore nei confronti dell'impresa beneficiaria.

L’importo massimo garantito è pari a € 250.000,00 per singola impresa tenuto conto dell’esposizione residua alla data di presentazione della domanda di garanzia.
In ogni caso l’importo massimo garantito in favore di una singola impresa non potrà mai superare il 25% dell’importo del fondo di garanzia al netto delle perdite liquidate.
La garanzia è rilasciata senza oneri o spese a carico dell’impresa richiedente l’agevolazione.
Sui finanziamenti garantiti il soggetto finanziatore non può acquisire garanzie reali, bancarie e assicurative.

Sono ammesse le seguenti operazioni finanziarie finalizzate a investimenti:

  • finanziamenti
  • operazioni di locazione finanziaria

L'importo massimo per singola operazione finanziaria è pari a € 312.500,00. Le operazioni finanziarie devono avere una durata non inferiore a 60 mesi e non superiore a 120 mesi, comprensiva di un eventuale preammortamento massimo di 12 mesi. La durata del finanziamento può essere incrementata di un eventuale preammortamento tecnico massimo di 6 mesi.


Erogazione dei contributi

Le richieste di garanzia sono deliberate da Fidi Toscana, in qualità di capofila del soggetto gestore, in nome e per conto della Regione Toscana entro due mesi dalla data della presentazione della domanda, salvo eventuali sospensioni per richieste di integrazioni, secondo l’ordine cronologico e comunque entro il 31.12.2015.

Le domande di coloro che hanno partecipato, nell'ambito della Garanzia Giovani Toscana, ad un corso specialistico per acquisire competenze utili al loro progetto di avvio di impresa, sono deliberate con priorità rispetto alle altre richieste.

Il soggetto gestore provvede, nei 15 giorni successivi, all'invio, tramite Posta elettronica Certificata (P.E.C.), della delibera di concessione della garanzia alle imprese ammesse o a comunicare l'esito negativo motivato alle imprese non ammesse. Entro lo stesso termine il soggetto gestore provvede all'invio, tramite PEC o fax, della delibera di concessione della garanzia ai soggetti finanziatori.

I soggetti finanziatori devono adottare e comunicare la delibera di concessione dell'operazione finanziaria entro tre mesi dalla delibera di concessione della garanzia del soggetto gestore o, in caso di controgaranzia del Fondo di garanzia per le Pmi di cui alla L.662/1996, entro tre mesi dalla data della delibera del Comitato.


La domanda di agevolazione

Le richieste di garanzia, firmate digitalmente, possono essere presentate a partire dalle ore 9.00 del 1/09/2014 e fino alla data del 30/09/2015 esclusivamente tramite la piattaforma on-line accedendo al sistema gestionale disponibile sul sito internet http://www.toscanamuove.it.
Per accedere al servizio messo a disposizione da Toscana Muove i Soggetti beneficiari devono richiedere l'assegnazione di un account all'indirizzo www.toscanamuove.it .

La garanzia deve essere richiesta per operazioni non ancora deliberate dai soggetti finanziatori.

L'elenco dei soggetti finanziatori è disponibile sul sito http://www.toscanamuove.it

Informazioni relative al bando e agli adempimenti ad esso connessi può essere richiesta al seguente indirizzo di posta elettronica: info@toscanamuove.it o al numero verde 800327723.


Ufficio Studi, Statistica e Servizi alle Imprese

Per informazioni:

via del Romito 71
Tel. 0574/612763
Fax 0574/612834

E-mail: studi@po.camcom.it

Orario di apertura al pubblico:

Lunedì-venerdì ore 8.30/12.30
Lunedì e giovedì ore 14.30/15.40
Sabato chiuso

Normativa

D. Dirig. n. 2997 01/07/2014
   (BURT n. 29 23/07/2014)
D.P.G.R. n.42/R 16/09/2011
   (BURT n. 44 19/09/2011)
Freccia L. Reg. n. 21 29/04/2008
   (BURT n. 13 07/05/2008)

Aggiornamenti

19-04-2019
Aggiornata pagina "Servizio nuove imprese"

08-04-2019
Contributi digitali I4.0 - Misura B - Anno 2019

22-03-2019
Contributi per realizzazione percorsi per competenze trasversali e l'orientamento (ex alternanza scuola-lavoro)

20-03-2019
Bando Inail ISI 2018 - Finanziamenti per salute e sicurezza sul lavoro

05-03-2019
Contributi digitali I4.0 - Misura B Anno 2018 - Pubblicata graduatoria imprese ammesse

20-07-2018
Contributi digitali I4.0 - Misura B - Anno 2018

Esprimi il tuo giudizio
Aiutaci a migliorare questa pagina

Esprimi un giudizio sul sito


Aiutaci a migliorare!
La votazione Ť anonima e non richiede registrazione.

Giudizio positivo
Giudizio sufficiente ma pagina migliorabile
Giudizio negativo

Per il seguente motivo (selezionare solo un'opzione):