Sostegni alle imprese

Sezione promozione
Ultimo aggiornamento: 15 Gennaio 2018
Home > Sostegni alle imprese > Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese - Sezione imprese femminili
Argomenti

Passa a...

Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese

Sezione speciale per interventi a favore di imprese femminili


Beneficiari

Alla Sezione Speciale possono accedere le imprese a prevalente presenza femminile con sede operativa e/o legale ubicata nel territorio nazionale.
In particolare:

  • le società cooperative e le società di persone costituite in misura non inferiore al 60% da donne;
  • le società di capitali le cui quote di partecipazione spettano in misura non inferiore ai due terzi a donne e i cui organi di amministrazione siano costituiti per almeno i due terzi da donne;
  • le imprese individuali gestite da donne che operano nei settori dell’industria, dell’artigianato, dell’agricoltura, del commercio, del turismo e dei servizi.

In favore delle start up femminili, PMI che sono state costituite o hanno iniziato la propria attività da meno di tre anni rispetto alla data di presentazione della richiesta di ammissione alla garanzia del Fondo, è riservata una quota pari al 50% della dotazione della Sezione Speciale.


Iniziative ammissibili

Può accedere all’intervento della Sezione Speciale “Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento Pari opportunità” del Fondo di Garanzia per le PMI qualsiasi operazione finanziaria, purché finalizzata all’attività di impresa.

Sono ammissibili alla Garanzia del Fondo:

  • le operazioni di durata non inferiore a 36 mesi;
  • le operazioni di anticipazione dei crediti verso la P.A.;
  • le operazioni sul capitale di rischio;
  • le operazioni di consolidamento delle passività a breve termine su stessa banca o gruppo bancario di qualsiasi durata;
  • le operazioni a favore delle piccole imprese dell’indotto di imprese in amministrazione straordinaria di durata non inferiore a 5 anni;
  • le altre operazioni finanziarie.

Sono escluse dalla Garanzia del Fondo:

  • le operazioni finanziarie che non abbiano una durata e/o una scadenza stabilita e certa. Le operazioni “a revoca” sono considerate ammissibili solo se hanno una durata e/o una scadenza certa e desumibile dalla delibera di concessione;
  • le operazioni finanziarie a favore di attività connesse all’esportazione, vale a dire direttamente connesse ai quantitativi esportati, alla costituzione e alla gestione di una rete di distribuzione o ad altre spese correnti connesse all'attività d'esportazione;
  • le operazioni di fideiussione connesse all’attività “non caratteristica” dell’impresa

Le operazioni a favore delle imprese di autotrasporto sono ammissibili alla garanzia del Fondo a valere sulle risorse della Sezione speciale per l’autotrasporto. Limitatamente alle imprese di autotrasporto, non sono ammissibili le operazioni a fronte di investimenti che comprendono mezzi e attrezzature di trasporto.

Le risorse della sezione speciale sono impiegate per interventi di garanzia diretta, controgaranzia e cogaranzia del Fondo mediante compartecipazione alla copertura del rischio.
Non sono ammesse alla Garanzia Diretta del Fondo le operazioni a favore dei soggetti beneficiari finali la cui sede legale e/o la cui sede operativa interessata dall’operazione finanziaria sia ubicata nel territorio della Regione Toscana.


Spese ammissibili

Sono ammissibili alla sezione speciale tutte le operazioni previste dalle disposizioni operative secondo i consueti criteri di valutazione economico finanziaria: vengono riconosciute alle imprese femminili la priorità di istruttoria e di delibera, l'esenzione dal versamento della commissione una tantum al Fondo e aliquote di copertura particolari.


Tipologia e intensità delle agevolazioni

La Sezione Speciale interviene a favore delle imprese femminili mediante la concessione di agevolazioni nella forma di:

  • Garanzia Diretta (concessa direttamente a banche e intermediari finanziari)
  • Cogaranzia (concessa direttamente a favore dei soggetti finanziatori, insieme alla garanzia rilasciata da confidi o altri fondi di garanzia)
  • Controgaranzia (concessa sulle garanzie date dai confidi o da altri fondi di garanzia)

La percentuale di copertura massima della garanzia è pari, nel caso di garanzia diretta, all'80% dell'ammontare di ciascun finanziamento e, nel caso di controgaranzia, all'80% dell'importo garantito da un Confidi o da altro fondo di garanzia, a condizione che la garanzia sia stata prestata in misura non superiore all'80% di ciascun finanziamento.


Erogazione dei contributi

Il Gestore del Fondo valuta la sussistenza dei requisiti soggettivi e oggettivi ai fini dell’ammissibilità al Fondo e comunica all’impresa richiedente, entro dieci giorni lavorativi dalla data di delibera del Comitato di gestione, la prenotazione della Garanzia del Fondo, ovvero i motivi che hanno indotto a ritenere inammissibile la richiesta.
Una volta ricevuta la comunicazione della prenotazione della Garanzia da parte del Comitato, l’impresa potrà presentare la domanda di finanziamento o di garanzia all’intermediario finanziario (Banca, Società di leasing o Confidi) allegando la delibera del Comitato di gestione del Fondo di ammissione alla garanzia del Fondo.
Entro tre mesi dalla data della delibera del Comitato di gestione l’intermediario (Banca, Società di Leasing o Confidi), a pena di decadenza, deve presentare domanda di conferma della garanzia nella forma di Garanzia Diretta, Controgaranzia ovvero Cogaranzia.


La domanda di agevolazione

Le imprese femminili possono accedere direttamente alla Sezione speciale tramite la richiesta di prenotazione della garanzia del Fondo.
Per prenotare la garanzia l’impresa deve inviare l’apposito modulo al Gestore tramite:

In questo modo, le imprese femminili potranno avere un’immediata prevalutazione dell’ammissibilità della richiesta al Fondo, senza presentare richiesta tramite banche o confidi.

La garanzia prenotata a favore dell’impresa diviene efficace solo a seguito della conferma della garanzia da parte del gestore del Fondo che provvede alla verifica della rispondenza sostanziale dei dati forniti dall’intermediario con quelli comunicati dal soggetto richiedente in fase di richiesta di prenotazione.

La prenotazione della garanzia è una procedura facoltativa. Le imprese femminili possono anche utilizzare il normale iter di accesso, rivolgendosi senza prenotazione a un intermediario finanziario che presenterà la domanda al Gestore del Fondo.

Per ulteriori informazioni e scaricare la documentazione consultare i seguenti siti internet:

http://www.fondidigaranzia.it
http://www.pariopportunita.gov.it


Ufficio Studi, Statistica e Servizi alle Imprese

Per informazioni:

via del Romito 71
tel. 0574/612763
fax 0574/612834

email: studi@po.camcom.it

Orario di apertura al pubblico:

Lunedì - venerdì ore 8.30/12.30
Lunedì e giovedì ore 14.30/15.40
Sabato chiuso

Normativa

Circolare MCC n. 660 14/01/2014
Freccia Decreto Mise 17/12/2013

Aggiornamenti

19-04-2019
Aggiornata pagina "Servizio nuove imprese"

08-04-2019
Contributi digitali I4.0 - Misura B - Anno 2019

22-03-2019
Contributi per realizzazione percorsi per competenze trasversali e l'orientamento (ex alternanza scuola-lavoro)

20-03-2019
Bando Inail ISI 2018 - Finanziamenti per salute e sicurezza sul lavoro

05-03-2019
Contributi digitali I4.0 - Misura B Anno 2018 - Pubblicata graduatoria imprese ammesse

20-07-2018
Contributi digitali I4.0 - Misura B - Anno 2018

Esprimi il tuo giudizio
Aiutaci a migliorare questa pagina

Esprimi un giudizio sul sito


Aiutaci a migliorare!
La votazione Ť anonima e non richiede registrazione.

Giudizio positivo
Giudizio sufficiente ma pagina migliorabile
Giudizio negativo

Per il seguente motivo (selezionare solo un'opzione):