Sostegni alle imprese

Sezione promozione
Ultimo aggiornamento: 15 Gennaio 2018
Home > Sostegni alle imprese > Fondo di garanzia energie rinnovabili
Argomenti

Passa a...

Fondo di garanzia per investimenti in energie rinnovabili

bando scaduto

Beneficiari

Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI), anche di nuova costituzione, regolarmente iscritte al Registro delle Imprese, esercitanti un'attività economica identificata come prevalente nell'unità locale che realizza il programma di investimento, rientrante nelle seguenti sezioni della Classificazione delle attività economiche ATECO ISTAT 2007:

A - Agricoltura, silvicoltura ad esclusione della pesca
B – Estrazione di minerali ad esclusione 05 estrazione di carbone (esclusa torba), 05.10 estrazione di antracite, 05.20 estrazione di litantrace, 08.92.0 estrazione di torba
C - Attività manifatturiere ad esclusione di C 19.1 fabbricazione di prodotti di cokeria
D - Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata
E - Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento
F - Costruzioni
G - Commercio all’ingrosso e al dettaglio; riparazione di autoveicoli e motocicli
H - Trasporto e magazzinaggio
I - Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione
J - Servizi di informazione e comunicazione
M - Attività professionali, scientifiche e tecniche
N - Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese limitatamente a 77.3 noleggio di altre macchine attrezzature e beni materiali, 81 attività di servizi per edificio e paesaggio, 82 attività di supporto per le funzioni di ufficio e altri servizi di supporto alle imprese
Q - Sanità e assistenza sociale ad esclusione di: 86.1 Servizi ospedalieri
R - Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento
S - Altre attività di servizi limitatamente a S 96.01 lavandaria e pulitura di articoli tessili e pelliccia, S 96.02 servizi di parrucchieri e di altri trattamenti estetici

Altri beneficiari

Possono altresì presentare domanda:

  • Enti locali
  • Aziende sanitarie e ospedaliere
  • Associazioni che svolgono attività assistenziali, culturali e ricreative senza fine di lucro con o senza personalità giuridica
  • Associazioni e società sportive dilettantistiche
  • Persone fisiche.

Iniziative ammissibili

Il progetto d'investimento deve prevedere una riduzione dei consumi di energia o la produzione di energia da fonti rinnovabili ed essere di pregio ambientale. Sono considerati di pregio ambientale i progetti che consentono una riduzione delle emissioni di gas serra e quelli che prevedono la rimozione di elementi cemento amianto dalle coperture degli edifici, destinati ad alloggiare gli elementi fotovoltaici. Non sono di pregio ambientale i progetti che prevedono l'installazione di impianti fotovoltaici a terra su terreni agricoli.

Gli investimenti devono essere ancora da avviare alla data di presentazione della domanda di garanzia. I beneficiari hanno la facoltà di dare inizio al progetto in data anteriore alla concessione della garanzia.
Gli investimenti devono essere integralmente effettuati e pagati dai soggetti beneficiari entro 24 mesi dalla data di erogazione del finanziamento garantito.

Sono ammesse le seguenti operazioni finanziarie finalizzate a investimenti:
- finanziamenti;
- operazioni di locazione finanziaria;
- prestiti partecipativi
.

I finanziamenti di importo pari o inferiore a € 25.000,00 sono considerate "operazioni di microcredito".
Le operazioni finanziarie devono avere una durata non inferiore a 60 mesi e non superiore a:
- 300 mesi per gli enti locali, comprensivo di un eventuale preammortamento finanziario massimo di 12 mesi;
- 120 mesi per gli altri soggetti beneficiari, comprensivo di un eventuale preammortamento finanziario massimo di 12 mesi.
La durata del finanziamento può essere incrementata di un eventuale preammortamento tecnico massimo di 6 mesi.


Spese ammissibili

Le operazioni finanziarie sono finalizzate ai seguenti investimenti da effettuare, esclusivamente nel territorio della Toscana, successivamente alla data di presentazione della richiesta di garanzia:

  1. impianti solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria;
  2. impianti solari fotovoltaici di potenza di picco compresa tra 1 kilowatt e 100 kilowatt;
  3. impianti eolici fino a 100 kilowatt;
  4. impianti di riscaldamento, cogenerazione e trigenerazione a biomassa di potenza nominale non superiore a 1000 kilowatt termici e 350 kilowatt elettrici, solo se alimentati da biomasse da filiera corta;
  5. impianti mini - idroelettrici, fino a 100 kilowatt;
  6. impianti per l'utilizzo diretto del calore geotermico mediante pompe di calore anche senza prelievo di fluido;
  7. impianti di illuminazione pubblica che utilizzano tecnologie ad alta efficienza, lampade a risparmio energetico, sistemi di alimentazione elettronica con telecontrollo e telegestione o lampioni fotovoltaici;
  8. impianti centralizzati anche di tipo cogenerativo alimentati a gas naturale fino a 500 kilowatt termici e 250 kilowatt elettrici;
  9. impianti e reti di teleriscaldamento a servizio di utenze pubbliche e private;
  10. coibentazioni ed interventi di riduzione dei consumi energetici ed installazione di uno degli impianti di cui alle lettere da a) a i) del presente paragrafo. Nel caso in cui tali investimenti comportino l'eliminazione di coperture costituite da cemento amianto sono ammissibili anche le spese di rimozione, smaltimento e di rifacimento delle coperture stesse.

    Gli investimenti di cui sopra che saranno effettuati da soggetti beneficiari persone fisiche, sono ammissibili solo se realizzati su immobili di proprietà adibiti a residenza anagrafica.

Tipologia e intensità delle agevolazioni

La garanzia è rilasciata ai soggetti finanziatori per un importo massimo garantito non superiore all'80% dell'importo di ciascuna operazione finanziaria. Nei limiti di tale importo, la garanzia rilasciata copre fino all'80% dell'ammontare dell'esposizione - per capitale e interessi contrattuali e di mora - del soggetto finanziatore nei confronti del soggetto beneficiario, calcolato al sessantesimo giorno successivo alla data di intimazione di pagamento.

L'importo massimo garantito per singolo beneficiario, tenuto conto dell'esposizione residua alla data di presentazione della domanda di garanzia, è pari a:
€ 100.000,00 per le persone fisiche;
€ 250.000,00 per gli altri soggetti beneficiari.

L'importo massimo garantito è pari a 375.000,00 euro per gruppi di imprese.

In ogni caso l'importo massimo garantito in favore di una singola impresa o gruppo non potrà mai superare il 25% dell'importo del fondo di garanzia al netto delle perdite liquidate.

La garanzia è rilasciata senza oneri o spese a carico del soggetto beneficiario dell'agevolazione.

Sulla quota di finanziamento garantita non può essere acquisita alcuna altra garanzia reale, assicurativa e bancaria. Sulla parte residua del finanziamento possono essere acquisite garanzie reali, assicurative e bancarie, il cui valore cauzionale complessivo non superi la quota di finanziamento non coperta dalla garanzia.


Erogazione dei contributi

Le richieste di garanzia sono deliberate da Fidi Toscana, in qualità di capofila del soggetto gestore in nome e per conto della Regione Toscana, entro due mesi dalla data di presentazione della domanda, salvo eventuali sospensioni per richieste di integrazione, secondo l'ordine cronologico e comunque entro il 31.12.2017.

Il soggetto gestore provvede, nei 15 giorni successivi, all'invio, tramite Posta elettronica Certificata (P.E.C.) della delibera di concessione della garanzia ai beneficiari ammessi o a comunicare l'esito negativo motivato ai beneficiari non ammessi. Entro lo stesso termine il soggetto gestore provvede all'invio, tramite PEC o fax, della delibera di concessione della garanzia ai soggetti finanziatori.
Nel caso di persone fisiche non in possesso di Posta elettronica Certificata (P.E.C.), il soggetto gestore provvede, tramite raccomandata A/R o fax, nei 15 giorni successivi, all'invio della delibera di concessione della garanzia ai beneficiari stessi.

I soggetti finanziatori devono adottare e comunicare la delibera di concessione dell'operazione finanziaria entro tre mesi dalla delibera di concessione della garanzia del soggetto gestore o, in caso di controgaranzia del Fondo di garanzia per le PMI di cui alla L. 662/1996, entro tre mesi dalla data della delibera del Comitato.


La domanda di agevolazione

La richiesta di garanzia, firmata digitalmente, può essere presentata a partire dal 26 luglio 2014 esclusivamente tramite il canale on-line accedendo al sistema gestionale disponibile sul sito Internet http://www.toscanamuove.it.
Per accedere al servizio messo a disposizione da Toscana Muove i Soggetti beneficiari possono richiedere l'assegnazione di un account all'indirizzo www.toscanamuove.it.

La garanzia deve essere richiesta per operazioni non ancora deliberate dai soggetti finanziatori.

L'elenco dei soggetti finanziatori è disponibile sul sito http://www.toscanamuove.it

Informazioni relative al bando e agli adempimenti ad esso connessi può essere richiesta al seguente indirizzo di posta elettronica: info@toscanamuove.it o al numero verde 800327723.


Ufficio Studi, Statistica e Servizi alle Imprese

Per informazioni:

via del Romito 71
tel. 0574/612763
fax 0574/612834

email: studi@po.camcom.it

Orario di apertura al pubblico:

Lunedì - venerdì ore 8.30/12.30
Lunedì e giovedì ore 14.30/15.40
Sabato chiuso

Normativa

Decreto Dirig. n. 2967 del 11/07/2014 (BURT n. 29 23/07/2014)

Aggiornamenti

19-04-2019
Aggiornata pagina "Servizio nuove imprese"

08-04-2019
Contributi digitali I4.0 - Misura B - Anno 2019

22-03-2019
Contributi per realizzazione percorsi per competenze trasversali e l'orientamento (ex alternanza scuola-lavoro)

20-03-2019
Bando Inail ISI 2018 - Finanziamenti per salute e sicurezza sul lavoro

05-03-2019
Contributi digitali I4.0 - Misura B Anno 2018 - Pubblicata graduatoria imprese ammesse

20-07-2018
Contributi digitali I4.0 - Misura B - Anno 2018

Esprimi il tuo giudizio
Aiutaci a migliorare questa pagina

Esprimi un giudizio sul sito


Aiutaci a migliorare!
La votazione Ť anonima e non richiede registrazione.

Giudizio positivo
Giudizio sufficiente ma pagina migliorabile
Giudizio negativo

Per il seguente motivo (selezionare solo un'opzione):