Diritto annuale

Sezione diritto annuale
Ultimo aggiornamento: 21 Maggio 2018
Home > Diritto annuale > Esempi di calcolo 2018 in base al fatturato
Argomenti

Diritto Annuale
Esempi di calcolo 2018 in base al fatturato


Regole per effettuare il calcolo

Gli esempi presenti in questa pagina si applicano a: società in nome collettivo, società in accomdandita semplice, società di capitali, cooperative, consorzi con attività esterna, gruppi europei di interesse economico (G.E.I.E.), enti pubblici con attività economica esclusiva o prevalente. Sono disponibili anche in formato PDF nella parte I della Guida al versamento del Diritto Annuale 2018.
I dati di input per effettuare il calcolo sono:

  • il fatturato 2017 (così come definito dalla circolare del Ministero dello Sviluppo Economico n. 19230 del 3.3.2009);
  • il numero di unità locali iscritte al 31.12.2017 e di quelle iscritte nel 2018 (tenuto conto anche di quanto già versato a titolo di diritto annuale all'atto del deposito della domanda);
  • l'eventuale percentuale di maggiorazione applicata da ogni Camera di Commercio in cui l'impresa ha sede e/o unità locali (per il 2018, il Ministero dello Sviluppo Economico con decreto del 02.03.2018 ha autorizzato per la Camera di Commercio di Prato la maggiorazione del 20%).

È stato predisposto un foglio di calcolo Excel, disponibile anche nella versione OpenOffice/LibreOffice, che permette di effettuare automaticamente i conteggi sotto indicati.


Esempio 1

Calcolo del diritto annuale per un'impresa che nel 2017 ha realizzato un fatturato di Euro 383.211,00, con la sede a Prato e senza unità locali.

Descrizione calcolo
Euro
Calcolo dell'importo ministeriale per la sede in base alla tabella per scaglioni di fatturato
- fino a Euro 100.000,00 di fatturato:
200,00000
- da 100.000,00 a 250.000,00 con aliquota 0,015%:
22,50000
- per i restanti 133.211,00 Euro di fatturato, aliquota 0,013%:
17,31743
Totale (importo base ministeriale per la sede)
239,81743
 
Calcolo dell'importo complessivo (senza maggiorazione) di sede e unità locali
Si può saltare il calcolo del dovuto ministeriale per le unità locali, che l'impresa non ha.
Dovuto totale senza maggiorazione (solo sede):
239,81743
 
Riduzione 50% e maggiorazione 20% (importo da versare a CCIAA di Prato)
239,81743 - 50%
119,90872
119,90872 + 20%
143,89046
arrotondato prima al centesimo
143,89
e successivamente all'Euro
144,00

L'impresa dovrà versare Euro 144,00 alla CCIAA di Prato (oppure 144,58 con lo 0,40%).

Da notare: il conteggio deve essere effettuato mantenendo sempre cinque decimali per i risultati intermedi.


Esempio 2

Calcolo del diritto annuale per un'impresa, con sede e due unità locali a Prato al 31.12.2017, che nel 2017 ha realizzato un fatturato di Euro 984.647,00.

Descrizione calcolo
Euro
Calcolo dell'importo ministeriale per la sede in base alla tabella per scaglioni di fatturato
- fino a Euro 100.000,00 di fatturato:
200,00000
- da 100.000,00 a 250.000,00 con aliquota 0,015%:
22,50000
- da 250.000,00 a 500.000,00 con aliquota 0,013%:
32,50000
- per i restanti 484.647,00 Euro di fatturato, aliquota 0,010%:
48,46470
Totale (importo base ministeriale per la sede)
303,46470
 
Calcolo dell'importo base ministeriale per l'unità locale
20% di Euro 303,46470 (che non supera il max. di Euro 200,00):
60,69294
 
Calcolo dell'importo complessivo (senza maggiorazione) di sede e unità locali
Sede + 2 U.L. = 303,46470 + ( 2 x 60,69294 ) =
424,85058
 
Riduzione 50% e maggiorazione 20% (importo da versare a CCIAA di Prato)
424,85058 - 50%
212,42529
212,42529 + 20%
254,91035
arrotondato prima al centesimo
254,91
e successivamente all'Euro
255,00

L'impresa dovrà versare Euro 255,00 alla CCIAA di Prato (oppure 256,02 con lo 0,40%).

Da notare: riduzione 50%, maggiorazione e arrotondamento dell'importo da versare si effettuano sempre dopo aver sommato il dovuto per la sede e tutte le unità locali in Prato.


Esempio 3

Calcolo del diritto annuale per un'impresa, che nel 2017 ha realizzato un fatturato di Euro 5.004.931,00; con sede e una unità locale a Prato; tre unità locali nella provincia "XY" che non ha maggiorazione; due unità locali nella provincia "ZW" che ha maggiorazione 20% (tutte le unità locali sono preesistenti al 31.12.2017).

Descrizione calcolo
Euro
Calcolo dell'importo ministeriale per la sede in base alla tabella per scaglioni di fatturato
- fino a Euro 100.000,00 di fatturato:
200,00000
- da 100.000,00 a 250.000,00 con aliquota 0,015%:
22,50000
- da 250.000,00 a 500.000,00 con aliquota 0,013%:
32,50000
- da 500.000,00 a 1.000.000,00 con aliquota 0,010%:
50,00000
- per i restanti 4.004.931,00 Euro di fatturato, aliquota 0,009%:
360,44379
Totale (importo base ministeriale per la sede)
665,44379
 
Calcolo dell'importo base ministeriale per l'unità locale
20% di Euro 665,44379 (che non supera il max. di Euro 200,00):
133,08876
 
Calcolo dell'importo complessivo (senza maggiorazione) di sede e unità locali
Sede + 1 U.L. = 665,44379 + 133,08876 =
798,53255
 
Riduzione 50% e maggiorazione 20% (importo da versare a CCIAA di Prato)
798,53255 - 50%
399,26628
399,26628 + 20%
479,11954
arrotondato prima al centesimo
479,12
e successivamente all'Euro
479,00
 
Importo da versare a CCIAA "XY"
Importo base: 3 U.L. = 3 x 133,08876
399,26628
Riduzione 50%: 399,26628 - 50%
199,63314
arrotondato prima al centesimo
199,63
e successivamente all'Euro
200,00
 
Importo da versare a CCIAA "ZW"
Importo base: 2 U.L. = 2 x 133,08876
266,17752
Riduzione 50%: 266,17752 - 50%
133,08876
Con maggiorazione: 133,08876 + 20%
159,70651
arrotondato prima al centesimo
159,71
e successivamente all'Euro
160,00

L'impresa dovrà versare Euro 479,00 alla CCIAA di Prato, Euro 200,00 alla CCIAA "XY" e Euro 160,00 alla CCIAA "ZW". Oppure, con lo 0,40%, 480,92 a Prato, 200,80 a "XY" e 160,64 a "ZW".

Da notare: il risultato del calcolo per l'unità locale è 133,088758 che si arrotonda a cinque decimali per eccesso (133,08876) perché la prima cifra scartata è un 8. Da questo importo si riparte per il calcolo delle unità locali fuori provincia.


Esempio 4

Calcolo del diritto annuale per un'impresa, che nel 2017 ha realizzato un fatturato di Euro 663.520,00; con sede e tre unità locali a Prato al 31.12.2017; nel corso del 2018 ha aperto una quarta unità locale, sempre a Prato, pagando Euro 20,00 all'iscrizione.

Descrizione calcolo
Euro
Calcolo dell'importo ministeriale per la sede in base alla tabella per scaglioni di fatturato
- fino a Euro 100.000,00 di fatturato:
200,00000
- da 100.000,00 a 250.000,00 con aliquota 0,015%:
22,50000
- da 250.000,00 a 500.000,00 con aliquota 0,013%:
32,50000
- per i restanti 163.520,00 Euro di fatturato, aliquota 0,010%:
16,35200
Totale (importo base ministeriale per la sede)
271,35200
 
Calcolo dell'importo base ministeriale per l'unità locale
20% di Euro 271,35200 (che non supera il max. di Euro 200,00):
54,27040
 
Calcolo dell'importo complessivo (senza maggiorazione) di sede e unità locali
Sede + 3 U.L. = 271,35200 + ( 3 x 54,27040 ) =
L'unità locale aperta nel 2018 è esclusa da questo conteggio.
434,16320
 
Riduzione 50% e maggiorazione 20% (importo da versare a CCIAA di Prato)
434,16320 - 50%
217,08160
217,08160 + 20%
260,49792
arrotondato prima al centesimo
260,50
e successivamente all'Euro
261,00
 
Calcolo per l'unità locale aperta nel 2018
A differenza delle altre, le unità locali aperte nel 2018 pagano sempre l'importo della fascia minima di fatturato, ovvero 40 - riduzione 50% + maggiorazione 20% = Euro 24,00; poiché l'impresa ha già pagato Euro 20,00 (importo provvisorio) al momento dell'iscrizione, dovrà versare l'integrazione di 4 euro (entro il 30 novembre 2018).

L'impresa dovrà versare Euro 261,00 alla CCIAA di Prato (oppure, 262,04 con lo 0,40%) più l'integrazione di 4 euro per l'unità locale aperta nel corso dell'anno.

Da notare: bisogna sempre applicare l'arrotondamento prima al centesimo e poi all'Euro (per l'importo senza 0,40%): in questo caso, effettuando erroneamente l'arrotondamento diretto all'Euro, si otterrebbe un importo diverso da versare.


Esempio 5

Calcolo del diritto annuale per un'impresa, che nel 2017 ha realizzato un fatturato di Euro 37.222.797,00; con sede e una unità locale a Prato al 31.12.2017; nel corso del 2018 ha aperto altre due unità locali, sempre a Prato, senza pagare il diritto al momento dell'iscrizione.

Descrizione calcolo
Euro
Calcolo dell'importo ministeriale per la sede in base alla tabella per scaglioni di fatturato
- fino a Euro 100.000,00 di fatturato:
200,00000
- da 100.000,00 a 250.000,00 con aliquota 0,015%:
22,50000
- da 250.000,00 a 500.000,00 con aliquota 0,013%:
32,50000
- da 500.000,00 a 1.000.000,00 con aliquota 0,010%:
50,00000
- da 1.000.000,00 a 10.000.000,00 con aliquota 0,009%:
810,00000
- da 10.000.000,00 a 35.000.000,00 con aliquota 0,005%:
1.250,00000
- per i restanti 2.222.797,00 Euro di fatturato, aliquota 0,003%:
66,68391
Totale (importo base ministeriale per la sede)
2.431,68391
 
Calcolo dell'importo base ministeriale per l'unità locale
20% di Euro 2.431,68391: supera il max. quindi si limita a Euro 200,00:
200,00000
 
Calcolo dell'importo complessivo (senza maggiorazione) di sede e unità locali
Sede + 1 U.L. = 2.431,68391 + 200,00000 =
L'unità locale aperta nel 2018 è esclusa da questo conteggio.
2.631,68391
 
Riduzione 50% e maggiorazione 20% (importo da versare a CCIAA di Prato)
2.631,68391 - 50%
1.315,84196
1.315,84196 + 20%
1.579,01035
arrotondato prima al centesimo
1.579,01
e successivamente all'Euro
1.579,00
 
Calcolo per le unità locali aperte nel 2018
Per le unità locali aperte nel 2018 si sarebbero dovuti versare Euro 24 x 2 = 48,00 al momento dell'iscrizione o entro i 30 giorni successivi. Si dovrà effettuare ravvedimento. A titolo di esempio, si supponga che le due unità locali siano state aperte entrambe con lo stesso protocollo del 15 febbraio e che il ravvedimento venga effettuato il 2 luglio: si hanno Euro 0,04 di interessi legali (codice 3851) e Euro 1,80 per la sanzione (codice 3852).

L'impresa dovrà versare Euro 1.579,00 alla CCIAA di Prato (oppure, 1.585,32 con lo 0,40%). Per le unità locali nuove - dopo aver comunicato il ravvedimento alla CCIAA stessa - Euro 48,00 (cod. 3850) + 0,04 (cod. 3851) + 1,80 (cod. 3852).

Da notare: le unità locali iscritte in corso d'anno, anche se per esse non si è ancora effettuato il versamento, vanno sempre conteggiate a parte rispetto agli importi da versare per l'esazione a scadenza ordinaria.


Ufficio Diritto Annuale

Per informazioni:

Francesco Tognaccini - tel. 0574/612762
Simona Becheri - tel. 0574/612761
Fax: 0574/612733
Indirizzo: via del Romito 71, 59100 Prato

E-mail: diritto.annuale@po.camcom.it

Orario di apertura al pubblico:

Lunedì-Venerdì ore 8.30/12.30
Lunedì e Giovedì ore 14.30/15.40
Sabato chiuso

Normativa

D.M. 27/01/2005 n. 54
D.M. 11/05/2001 n. 359
L. n. 580/1993

Aggiornamenti

22-05-2018
Pubblicata la Guida al versamento del diritto annuale 2018

24-04-2018
Aggiornate le tabelle con gli importi di prima iscrizione 2018

29-01-2018
Diritto annuale: aggiornate le sezioni sul ravvedimento operoso e sulle cartelle esattoriali

04-01-2018
Pubblicate le tabelle con gli importi di prima iscrizione 2018

26-10-2017
Diritto annuale: aggiornata pagina segnalazioni di irregolarità

24-08-2017
Diritto annuale - è possibile pagare il diritto 2017 con il ravvedimento

Esprimi il tuo giudizio
Aiutaci a migliorare questa pagina

Esprimi un giudizio sul sito


Aiutaci a migliorare!
La votazione Ť anonima e non richiede registrazione.

Giudizio positivo
Giudizio sufficiente ma pagina migliorabile
Giudizio negativo

Per il seguente motivo (selezionare solo un'opzione):