Diritto annuale

Sezione diritto annuale
Ultimo aggiornamento: 25 Maggio 2021
Home > Diritto annuale > Modalità di versamento
Argomenti

Diritto Annuale - Modalità di versamento


Esazione alla scadenza ordinaria e nuove iscrizioni

Il diritto annuale dovuto con l'esazione alla scadenza ordinaria (ovvero, per imprese, unità locali e soggetti R.E.A. preesistenti all'1/1) deve essere versato, in unica soluzione, utilizzando il modello F24. È possibile pagare anche con i servizi online di pagoPA.

Il diritto annuale di nuova iscrizione (per le imprese, unità locali e soggetti R.E.A. iscritti in corso d'anno) è versato, come modalità principale, utilizzando ComUnica, ovvero mediante addebito diretto al momento della protocollazione della domanda stessa. Se non è stato pagato contestualmente alla presentazione della pratica, dovrà essere versato nei 30 giorni successivi con modello F24; trascorsi i 30 giorni, si dovrà procedere (sempre utilizzando il modello F24) al ravvedimento.

Di seguito sono descritte le istruzioni per effettuare il versamento.


ATTENZIONE ai falsi bollettini e alle altre comunicazioni ingannevoli

Si invita a prestare la massima attenzione:

Per entrambi, si può consultare la guida predisposta dall'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM): Vademecum PDF "Io non ci casco!"


Come versare il diritto annuale di prima iscrizione

Nel caso di presentazione al Registro Imprese di una pratica "ComUnica" per l'iscrizione di una nuova impresa, oppure di una nuova unità locale di impresa preesistente, il contribuente è tenuto a versare il diritto annuale. Nella nuova modulistica online si dovrà indicare la scelta fra tre opzioni:

  • Addebito contestuale alla pratica: in tal caso è necessario che i fondi depositati sul conto prepagato siano sufficienti. Se viene indicato un importo errato rispetto a quello dovuto, verrà rettificato dalla Camera (sempre se i fondi sono sufficienti) e verrà inviata una PEC con l'indicazione dell'avvenuta modifica del diritto annuale addebitato;
  • Pagamento tramite F24: l'impresa in tal caso sarà tenuta a effettuare il versamento entro 30 giorni, utilizzando le stesse modalità e codici - descritti di seguito - previsti per l'esazione a scadenza ordinaria;
  • Pagamento non dovuto per questa tipologia di pratica: per tutte le pratiche Registro Imprese che non costituiscono iscrizione di nuova impresa o nuova unità locale, e anche in caso di trasferimento di sede da altra provincia.

Come versare il diritto annuale tramite modello F24

Ai sensi del D.L. 223 del 4.7.2006 (convertito in legge n. 248 del 4.8.2006) i soggetti iscritti al Registro Imprese o nel R.E.A., quali titolari di partita IVA, dovranno effettuare il versamento con F24 utilizzando una delle modalità telematiche previste (Entratel, home banking ecc.).

Il modello andrà compilato con il codice fiscale (non la partita IVA) dell'impresa o soggetto R.E.A. Gli importi a titolo di diritto annuale andranno indicati nella "Sezione IMU e altri tributi locali". Per il versamento del diritto annuale 2021 si compilerà una riga per ogni CCIAA in cui l'impresa ha sede e/o unità locali, utilizzando come codice Ente la relativa sigla automobilistica, come di seguito indicato.

Per le Camere accorpate come la Camera di Pistoia-Prato, il pagamento deve essere eseguito indicando la sigla provincia in cui l'Ente ha la sede principale (in questo caso, PO sia per le imprese e unità locali in provincia di Prato che in provincia di Pistoia).

Codice ente /
Codice comune
Codice
tributo
Rateazione
Anno di riferimento
Importi a debito
Importi a credito
(sigla automobilistica della provincia)
3850
(non compilare)
2021
scrivere qui l'importo
(non compilare)

È possibile effettuare il versamento in compensazione, ovvero sfruttare per il pagamento del diritto annuale dei crediti che l'impresa ha per altri tributi e/o contributi. Si ricorda che anche se il versamento è con F24 a saldo zero, l'importo del diritto annuale dovrà essere sempre maggiorato dello 0,40% se il pagamento è effettuato in occasione dell'apposita scadenza prevista per il versamento con tale maggiorazione.

Se il modello F24 è con utilizzo di crediti in compensazione, si potranno utilizzare unicamente i canali dell'Agenzia delle Entrate (Entratel ecc.); in caso contrario il pagamento potrà essere effettuato anche tramite i servizi di Internet banking del proprio istituto di credito (art. 11, comma 2, D.L. 24.04.2014 n. 66 convertito con modificazioni dalla L. 23.06.2014 n. 89).


Come versare il diritto annuale online con "pagoPA"

È stato predisposto un sito unico nazionale per il calcolo e (in alternativa al modello F24) il versamento del diritto annuale dovuto a tutte le Camere di Commercio. L'indirizzo internet del sito è dirittoannuale.camcom.it. Per effettuare il conteggio si dovrà:

  • inserire il codice fiscale dell'impresa; il sistema verificherà che questa disponga di una casella PEC valida (salvo i soggetti non obbligati alla PEC);
  • inserire una eventuale seconda mail non certificata, e il dato del fatturato per tutte le imprese che non pagano in misura fissa (società, consorzi, ecc.);
  • nella schermata dei risultati del calcolo, usare gli appositi pulsanti se si vuole ricevere via mail i dettagli dei conteggi e/o se si vuole effettuare il pagamento direttamente online;
  • dopo aver fatto click su "Paga online", si dovrà scegliere il servizio di pagamento fra le varie banche disponibili, di regola con carta di credito; alcune banche consentono anche l'addebito diretto in conto per i propri correntisti.

(solo per i curatori fallimentari) Versamento da riparto di procedure concorsuali

Ai sensi del comma 2 dell'articolo 24 del Decreto Legge n. 76 del 16 luglio 2020, a decorrere dal 1 marzo 2021 non è più possibile effettuare versamenti alla Camera di Commercio di Pistoia-Prato con bonifico.

I curatori fallimentari che dovessero versare somme a titolo di diritto annuale derivanti dalla ripartizione dell'attivo fallimentare possono provvedere on-line, senza recarsi presso gli uffici del diritto annuale delle sedi camerali di Prato e Pistoia, utilizzando il Sistema informatizzato dei pagamenti della PA (SIPA).

Collegandosi al link https://pagamentionline.camcom.it/Autenticazione?codiceEnte=CCIAAPP (specifico per la Camera di Pistoia-Prato) è possibile:

  • Selezionare la voce richiesta dalla lista del menu a tendina: "fallimenti";
  • Inserire C.F./P.IVA dell'impresa per cui si effettua il versamento oltre ad una breve nota a corredo del pagamento;
  • Inserire l'importo che si deve versare;
  • Procedere con il pagamento online e ricevere via e-mail la ricevuta del pagamento;
  • Inviare copia del pagamento con semplice mail all'ufficio Diritto annuale.

Ufficio Diritto Annuale

Per informazioni:

Francesco Tognaccini - tel. 0574/612762
Simona Becheri - tel. 0574/612761
Fax: 0574/612733
Indirizzo: via del Romito 71, 59100 Prato

E-mail: diritto.annuale@ptpo.camcom.it

Orario di apertura al pubblico:

Lunedì-Venerdì ore 8.30/12.30
Lunedì e Giovedì ore 14.30/15.40
Sabato chiuso

Normativa

D.M. 27/01/2005 n. 54
D.M. 11/05/2001 n. 359
L. n. 580/1993

Aggiornamenti

29-07-2021
Diritto annuale: ulteriore proroga per imprese soggette agli ISA

12-07-2021
Diritto annuale: proroga per imprese soggette agli ISA

28-06-2021
Diritto annuale: pubblicate lettere informative 2021

01-06-2021
Aggiornata la guida al versamento del diritto annuale

26-05-2021
Pubblicata la Guida al versamento del diritto annuale 2021

10-05-2021
Diritto annuale: istruzioni per i curatori fallimentari

Esprimi il tuo giudizio
Aiutaci a migliorare questa pagina

Esprimi un giudizio sul sito


Aiutaci a migliorare!
La votazione Ť anonima e non richiede registrazione.

Giudizio positivo
Giudizio sufficiente ma pagina migliorabile
Giudizio negativo

Per il seguente motivo (selezionare solo un'opzione):