Servizi al consumatore

Sezione servizi al consumatore
Ultimo aggiornamento: 15 Gennaio 2018
Home > Servizi al consumatore > CompatibilitÓ elettromagnetica
Argomenti

Passa a...

Compatibilità elettromagnetica

I dispositivi elettrici ed elettronici che possono generare perturbazioni elettromagnetiche o il cui funzionamento può essere alterato da disturbi elettromagnetici sono soggetti alla Direttiva n. 2014/30/UE, recepita dal D.Lgs 194/2007, come modificato dal D.Lgs n. 80/2016.

In generale la direttiva sulla compatibilità elettromagnetica si applica quando i requisiti essenziali non siano stabiliti in maniera più specifica da altre direttive comunitarie.

Sono comunque esclusi dal campo di applicazione della normativa:

  • le apparecchiature radio e i terminali di telecomunicazioni oggetto del D.Lgs. n. 269/2001;
  • i prodotti aeronautici e loro parti e pertinenze;
  • le apparecchiature radio utilizzate da radioamatori, a meno che tali apparecchiature siano disponibili in commercio;
  • i kit di valutazione su misura per professionisti, se destinati ad essere utilizzati esclusivamente in strutture di ricerca e sviluppo e a tali fini;
  • gli apparecchi e gli impianti fissi, costruiti per usi miliari;
  • le apparecchiature che per loro natura e caratteristiche fisiche non generano o non contribuiscono a generare emissioni elettromagnetiche che superano un livello compatibile con il regolare funzionamento delle apparecchiature radio e di telecomunicazione e di altre apparecchiature, ovvero che funzionano senza inaccettabile alterazione in presenza delle perturbazioni elettromagnetiche abitualmente derivanti dall'uso al quale sono destinate;

Requisiti di sicurezza
La direttiva sulla compatibilità elettromagnetica e la normativa nazionale di recepimento non indicano le specifiche tecniche per il rispetto dei requisiti di sicurezza, ma considerano presenti tali requisiti quando il materiale è costruito in conformità alle norme tecniche armonizzate.

Possono essere messe a disposizione sul mercato o messe in servizio soltanto le apparecchiature che risultino conformi alle disposizioni quando installate correttamente, sottoposte ad appropriata manutenzione e utilizzate conformemente alla loro destinazione. del D.Lgs 194/2007, quando installate correttamente, sottoposte ad appropriata manutenzione e utilizzate conformemente alla loro destinazione.

Obblighi degli operatori
Il fabbricante deve:

  • assicurare che gli apparecchi siano stati progettati e fabbricati conformemente ai requisiti essenziali;
  • preparare la documentazione tecnica ed eseguire o far eseguire la procedura di valutazione della conformità;
  • qualora la conformità di un apparecchio ai requisiti applicabili sia stata dimostrata da tale procedura, redigere una dichiarazione di conformità UE e apporre la marcatura CE;
  • conservare la documentazione tecnica e la dichiarazione di conformità UE;
  • garantire che siano predisposte le procedure necessarie affinché la produzione in serie continui a essere conforme;
  • garantire che sugli apparecchi da essi immessi sul mercato sia apposto un numero di tipo, di lotto o di serie, oppure qualsiasi altro elemento che consenta la loro identificazione;
  • indicare il proprio nome, la propria denominazione commerciale registrata o il proprio marchio registrato e l'indirizzo postale al quale possono essere contattati;
  • garantire che l'apparecchio sia accompagnato da istruzioni e informazioni chiare, comprensibili, intelligibili e in lingua italiana;
  • a richiesta motivata, fornire tutte le informazioni e la documentazione, in formato cartaceo o elettronico, necessarie per dimostrare la conformità dell'apparecchio.

L'importatore deve:

  • assicurarsi che il fabbricante abbia eseguito l'appropriata procedura di valutazione della conformità;
  • assicurarsi che il fabbricante abbia preparato la documentazione tecnica, che la marcatura CE sia apposta sull'apparecchio e che quest'ultimo sia accompagnato dai documenti prescritti;
  • indicare sull'apparecchio il proprio nome, la propria denominazione commerciale registrata o il proprio marchio registrato e l'indirizzo postale al quale possono essere contattati;
  • garantire che l'apparecchio sia accompagnato dalle prescritte istruzioni e informazioni in lingua italiana;
  • garantire che, quando un apparecchio è sotto la sua responsabilità, le condizioni di immagazzinamento o di trasporto non mettano a rischio la sua conformità ai requisiti essenziali;
  • mantenere a disposizione delle autorità di vigilanza del mercato, per 10 anni dall'immissione sul mercato, la dichiarazione di conformità UE e garantire che la documentazione tecnica sia messa a disposizione di tali autorità.

Il distributore deve:

  • prima di mettere un apparecchio a disposizione sul mercato, verificare che esso rechi la marcatura CE, sia accompagnato dalla documentazione necessaria nonché dalle istruzioni e dalle informazioni in una lingua che può essere facilmente compresa dagli utilizzatori finali nello Stato membro in cui l'apparecchio deve essere messo a disposizione sul mercato o in servizio e, per il mercato italiano, in lingua italiana, e che il fabbricante e l'importatore abbiano osservato i loro obblighi;
  • garantire che, quando l'apparecchio è sotto la loro responsabilità, le condizioni di immagazzinamento o di trasporto non mettano a rischio la sua conformità ai requisiti essenziali;
  • a richiesta motivata di un'autorità competente, fornirle le informazioni e la documentazione, in formato cartaceo o elettronico, necessarie per dimostrare la conformità dell'apparecchio.

Come devono essere etichettati i prodotti
All'atto dell'immissione sul mercato i prodotti devono presentare:

  • marcatura CE apposta sull'apparecchio o sulla sua targhetta identificativa, o quando non possibile, sull'imballaggio e sui documenti di accompagnamento;
  • dati identificativi del produttore/importatore;
  • dati identificativi dell'apparecchio (tipo, lotto, numero di serie);
  • informazioni sulle precauzioni specifiche da adottare nell'assemblaggio, nell'installazione, nella manutenzione o nell'uso dell'apparecchio, tutte redatte in lingua italiana .

Controlli
La vigilanza spetta al Ministero dello Sviluppo Economico e agli altri organi con pertinenti funzioni ispettive.

Le suddette autorità possono effettuare verifiche e controlli presso fabbricanti e relativi rappresentanti autorizzati, importatori, grossisti, commercianti, presso gli impianti fissi e presso gli utilizzatori, con facoltà di accesso ai luoghi di fabbricazione e immagazzinamento, ai luoghi in cui viene fatto commercio di tali prodotti, agli impianti fissi; le autorità possono procedere al prelievo di campioni a titolo gratuito, esigere tutte le informazioni necessarie per gli accertamenti, esaminare tutta la documentazione in possesso dei responsabili dell'immissione del prodotto sul mercato o della sua installazione e devono procedere al sequestro delle apparecchiature non conformi ai requisiti di protezione, prive di marcatura CE, sprovviste di documentazione tecnica.

Sanzioni
Le disposizioni sanzionatorie sono contenute nell'art. 15 del D.Lgs 194/2007:

  • Chiunque immette nel mercato ovvero installa apparecchiature non conformi ai requisiti di protezione di cui all'allegato I è assoggettato alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da E uro 4.000,00 a Euro 24.000,00 . Alla stessa sanzione è assoggettato chiunque apporta modifiche ad apparecchiature dotate della prescritta marcatura CE, che comportano la mancata conformità ai requisiti di protezione.
  • Chiunque immette nel mercato, commercializza, distribuisce in qualunque forma o installa apparecchi che, seppure conformi ai requisiti di protezione di cui all'allegato I, sono sprovvisti della prescritta marcatura CE , è assoggettato alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da Euro 2.000,00 a Euro 12.000,00.
  • Chiunque immette nel mercato, commercializza, distribuisce in qualunque forma o installa apparecchi che, seppure conformi ai requisiti di protezione di cui all'allegato I, sono sprovvisti della documentazione tecnica e della dichiarazione di conformità di cui all'allegato IV , è assoggettato alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da Euro 2.000,00 a Euro 12.000,00.
  • Chiunque installa impianti fissi che, seppur conformi ai requisiti specifici di cui all'allegato I, sono sprovvisti della prescritta documentazione è assoggettato alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da Euro 2.000,00 a Euro 12.000,00.
  • Chiunque appone marchi che possono confondersi con la marcature CE ovvero ne limitano la visibilità e la leggibilità è assoggettato alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da Euro 1.000,00 a Euro 6.000,00.
  • Chiunque promuove pubblicità per apparecchiature che non rispettano le prescrizioni del D.Lgs. n. 194/2007 è assoggettato alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da Euro 2.500,00 a Euro 15.000,00 .
  • Chiunque apporta, per uso personale, ad apparecchiature dotate di marcatura CE modifiche che comportano la mancata conformità ai requisiti di protezione è assoggettato alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da Euro 250,00 a Euro 1.500,00 .

Ufficio Vigilanza e Sanzioni

Per informazioni:

Tel.: 0574 - 612785
Fax: 0574 - 612834
Indirizzo: via del Romito 71

E-mail: sicurezza.prodotti@po.camcom.it

Orario di apertura al pubblico:

Lunedì-Venerdì ore 8.30/12.30
Lunedì e Giovedì ore 14.30/15.40
Sabato chiuso

Normativa

D.Lsg 277/1997 D.Lgs 194/2007

Aggiornamenti

07-11-2019
Aggiornate le Guide ai Consumatori

07-11-2019
Aggiornata la raccolta "Lo Sapevate Che..."

05-11-2019
Manuali dei Consumatori: "Telefono, che passione!" (9^ edizione)

18-09-2019
Aggiornate le Guide ai Consumatori

18-09-2019
Aggiornata la raccolta "Lo Sapevate Che..."

17-09-2019
Manuali dei Consumatori: "Auto, che passione!" (10^ edizione)

Esprimi il tuo giudizio
Aiutaci a migliorare questa pagina

Esprimi un giudizio sul sito


Aiutaci a migliorare!
La votazione Ŕ anonima e non richiede registrazione.

Giudizio positivo
Giudizio sufficiente ma pagina migliorabile
Giudizio negativo

Per il seguente motivo (selezionare solo un'opzione):