Conciliazione e arbitrato

Sezione conciliazione e arbitrato
Ultimo aggiornamento: 15 Aprile 2019
Home > Mediazione, Conciliazione ed Arbitrato > Conciliazione nei settori di competenza dell'AutoritÓ di Regolazione per Energia Reti e Ambiente
Argomenti

Passa a...

Conciliazione nei settori di competenza dell'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA)

Per le controversie che insorgano nei settori di competenza dell'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA), il tentativo di conciliazione è condizione di procedibilità dell'azione da proporre innanzi all'Autorità Giudiziaria. Alla stessa ARERA è stato attribuito il potere di regolamentare le modalità di svolgimento delle procedure di risoluzione extragiudiziale delle controversie.

Con il TICO - "Testo integrato in materia di procedure di risoluzione extragiudiziale delle controversie tra clienti o utenti finali e operatori o gestori nei settori regolati dall'Autorità di regolazione per Energia Reti e Ambiente - Testo Integrato Conciliazione", operativo dal 2017 per i settori energetici, l'Autorità ha effettivamente introdotto una procedura per l'esperimento del tentativo obbligatorio di conciliazione presso il proprio Servizio di Conciliazione, individuando anche le procedure alternative esperibili. Fra queste rientrano le procedure svolte presso le Camere di Commercio.

IL TICO conferma infatti la facoltà di esperire il tentativo obbligatorio di conciliazione presso le Camere di Commercio, previa stipula di un apposito protocollo di intesa tra Unioncamere e l'Autorità.
In data 28 dicembre 2016 l'Autorità e Unioncamere hanno stipulato una specifica convenzione, che la Camera di Commercio di Prato ha recepito con Deliberazione della Giunta Camerale n. 12/2017.
Le relative conciliazioni possono quindi essere svolte presso il Servizio di Conciliazione della Camera di Commercio di Prato.

La procedura conciliativa disciplinata dal TICO viene attualmente applicata anche per il settore idrico, in via sperimentale e in regime di non obbligatorietà, presso il servizio di conciliazione dell'ARERA. Nel periodo di sperimentazione il tentativo di conciliazione delle controversie insorte nel settore idrico non può essere svolto presso le Camere di Commercio.

Per le controversie insorte fra, da una parte, clienti o utenti finali di energia elettrica alimentati in bassa e/o media tensione, clienti o utenti finali di gas alimentati in bassa pressione e prosumer (soggetti al contempo produttori e clienti finali di energia elettrica) e, dall'altra parte, operatori o gestori, gli interessati possono pertanto usufruire del servizio camerale di conciliazione, secondo un procedimento disciplinato dal Regolamento di mediazione. L'eventuale accordo raggiunto in esito alla procedura avrà valore di titolo esecutivo.
Le parti hanno facoltà di partecipare al procedimento senza l'assistenza di un avvocato.

Per attivare la procedura conciliativa deve essere presentato all'Ufficio l'apposito modulo di domanda regolarmente compilato, firmato dal richiedente e corredato della prescritta documentazione, sostenendo gli oneri sotto indicati.

Domanda di conciliazione in materia di energia elettrica o gas in formato PDF Domanda di conciliazione in materia di energia elettrica o gas in formato Word Domanda di conciliazione in materia di energia elettrica o gas in formato OpenDocument
Domanda di conciliazione in materia di energia elettrica o gas

 

TABELLA INDENNIT┴ CONCILIAZIONI IN MATERIA DI ENERGIA ELETTRICA E GAS

A) SPESE DI AVVIO (da versare a cura della parte istante al deposito della domanda e a cura della parte che accetta al momento della sua adesione al procedimento):

- € 40,00 (oltre IVA)
per liti di valore non superiore a Euro 250.000,00
- € 80,00 (oltre IVA) per liti di valore superiore a Euro 250.000,00.

B) SPESE DI CONCILIAZIONE:

Valore della lite
Spese
(per ciascuna parte)
Fino a € 1.000
€ 43,34 (+ IVA)
Da € 1.001 a € 5.000
€ 86,67 + IVA
Da € 5.001 a € 10.000
€ 160,00 + IVA
Da € 10.001 a € 25.000
€ 240,00 + IVA
Da € 25.001 a € 50.000
€ 400,00 + IVA
Da € 50.001 a € 250.000
€ 666,67 + IVA
Da € 250.001 a € 500.000
€ 1.000,00 + IVA
Da € 500.001 a € 2.500.000
€ 1.900,00 + IVA
Da € 2.500.001 a € 5.000.000
€ 2.600,00 + IVA
Oltre € 5.000.000
€ 4.600,00 + IVA

Servizio di conciliazione

Per informazioni:

Tel. 0574/612832 - 612764 - 612785
Fax 0574/612834
Indirizzo: via del Romito 71
E-mail: conciliazione@po.camcom.it

Orario di apertura al pubblico:

Lunedì-Venerdì ore 8.30/12.30
Lunedì e Giovedì ore 14.30/15.40
Sabato chiuso
Normativa

Del. 209/2016/E/com Del. 209/2016/E/com

Del. 209/2016/E/com Del. 383/2016/E/com

Del. 209/2016/E/com Del. 355/2018/R/com

Aggiornamenti

11-06-2019
Aggiornata pagina "Procedimenti di Mediazione"

16-04-2019
Aggiornata sezione Conciliazione nei settori dell'Autorità di Regolazione Energia Reti e Ambiente

17-09-2018
Aggiornata sezione Conciliazione nei settori dell'Autorità di Regolazione Energia Reti e Ambiente

17-09-2018
Aggiornata sezione Conciliazione in materia di Comunicazioni Elettroniche

30-05-2018
Aggiornata informativa della privacy su modulistica iscrizione Elenco degli Arbitri

29-05-2018
Aggiornata informativa privacy sulla modulistica della conciliazione nei settori AEEGSI

Esprimi il tuo giudizio
Aiutaci a migliorare questa pagina

Esprimi un giudizio sul sito


Aiutaci a migliorare!
La votazione Ŕ anonima e non richiede registrazione.

Giudizio positivo
Giudizio sufficiente ma pagina migliorabile
Giudizio negativo

Per il seguente motivo (selezionare solo un'opzione):