Logo Camera di Commercio di Prato   Newsletter Obiettivo Impresa
 
 
l'informazione/1 Inaugurato al Mod Design Center di Mosca lo show room di Opera Italia dedicato al design italiano
 
l'informazione/2 È possibile pagare il diritto annuale 2011 con il ravvedimento operoso
 
l'appuntamento Aperture straordinarie del Servizio di Conciliazione della Camera di Commercio di Prato dal 24 al 27 ottobre
 
la scadenza/1 Tutte le società dovranno comunicare al Registro delle Imprese la propria PEC entro il 29 novembre
 
la scadenza/2 Il 9 febbraio 2012 è la data di avvio dell'operatività del Sistri
 
la novità È on-line “Telefono che passione”, il nuovo manuale dello Sportello Consumatori della Camera di Commercio
 
l'informazione/1
 

Promuovere il gusto italiano sul mercato russo, condensare l’essenza dell’italian lifestyle in uno show room a Mosca interamente dedicato al design. Questo è “Opera Italia – The harmony of italian design”,  il progetto che la Camera di Commercio di Prato ha organizzato in collaborazione con le Camere di Commercio di Brindisi, Cuneo, Pisa, Udine, Matera, Caserta e Massa Carrara; insieme a Mondimpresa, Unioncamere e la Camera di Commercio Italo-Russa.

Lo show room, inaugurato pochi giorni fa al Mod Design Center di Mosca resterà aperto fino al 13 aprile 201. Una serie di aziende italiane, provenienti dalla province di riferimento della Camere di Commercio che hanno aderito alle iniziativa, vi mostreranno i propri prodotti a rotazione. Intanto, fino al 13 gennaio, lo show room ospiterà i prodotti di una prima tranche di 22 imprese.

Tutte le informazioni sul progetto su www.operaitalia.info.
  Torna all'inizio
     
l'informazione/2
 

Sono scaduti i termini per il versamento del diritto annuale 2011, che ricordiamo erano il 18 luglio con la maggiorazione dello 0,40%, oppure il 5 agosto 2011 per tutte le imprese individuali e per le società soggette a studi di settore. I versamenti effettuati dopo tali scadenze sono da considerarsi soggetti a una sanzione amministrativa. È tuttavia possibile evitare la sanzione effettuando il versamento comprensivo delle somme a titolo di ravvedimento operoso (entro un anno dalla violazione).

La stessa possibilità spetta alle imprese di nuova iscrizione (o che abbiano aperto unità locali) che non abbiano versato il diritto dovuto al momento della protocollazione della domanda, né nei 30 giorni successivi con modello F24.
Le imprese che intendono effettuare il ravvedimento sono pregate di contattare preventivamente l'Ufficio Diritto Annuale.

Ulteriori informazioni su www.po.camcom.it, o contattando l’Ufficio Diritto Annuale per e-mail diritto.annuale@po.camcom.it, o per telefono allo 0574/612762-61.
  Torna all'inizio
     
l'appuntamento
 

In occasione della VIII Settimana nazionale della Conciliazione, la Camera di Commercio di Prato ha previsto delle aperture straordinarie della Segreteria del Servizio di Conciliazione per venire incontro a quanti desiderino avere informazioni  in materia di mediazione.

Così, da lunedì 24 a giovedì 27 ottobre l’Ufficio resterà aperto dalle 14,30 alle 17,00 e il personale della Segreteria del Servizio di Conciliazione della CCIAA di Prato sarà a disposizione dell'utenza per dare informazioni, rispondere a domande o richieste di approfondimenti e fornire chiarimenti a chiunque, per necessità o anche per la sola curiosità di avvicinarsi a questo istituto.

Chi fosse interessato potrà richiedere appuntamento telefonando allo 0574/612832 - 802.

  Torna all'inizio
     
la scadenza/1
 

Entro il 29 novembre 2011 le società dovranno comunicare la propria casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) al Registro delle Imprese. Le società che ancora non hanno una propria PEC dovranno rivolgersi ad un gestore abilitato iscritto nell’elenco pubblicato sul sito di DigitPA (www.digitpa.gov.it).

Esistono due modalità per dichiarare la propria PEC al Registro delle Imprese: una modalità semplificata on-line su www.registroimprese.it e una tradizionale, attraverso Starweb e Fedra.

Nel primo caso si accede alla funzione dedicata alla posta certificata inserendo il codice fiscale del legale rappresentante e dell’impresa, insieme all’indirizzo PEC della società. Al termine è necessario che il legale rappresentante firmi digitalmente la pratica che può essere spedita direttamente senza ulteriori procedure.

Per la compilazione secondo le modalità tradizionali (Starweb e Fedra) e per informazioni più dettagliate consultare il sito www.po.camcom.it.
  Torna all'inizio
     
la scadenza/2
 

È stato pienamente ripristinato il sistema telematico di tracciabilità di rifiuti, ovvero il Sistri. È previsto che le imprese - per le quali il SISTRI sarebbe dovuto già entrare in vigore - abbiano 5 mesi in più per adeguarsi al sistema: quindi, ci sarà tempo fino al 9 febbraio 2012 per dotarsi di tutti gli apparecchi necessari al suo funzionamento.

Unica eccezione è prevista per i produttori di rifiuti pericolosi con meno di 10 dipendenti, per i quali la data di entrata in vigore del Sistri dovrà essere fissata attraverso un ulteriore Decreto.

È inoltre previsto un periodo di test sulle componenti software e hardware, per assicurare l’efficacia e il funzionamento delle tecnologie connesse al Sistri. Una verifica da completare entro il 15 dicembre. In questo periodo transitorio gli utenti potranno organizzare i test di funzionamento in collaborazione con le associazioni di categoria.

Maggiori informazioni su www.sistri.it o su www.po.camcom.it.
  Torna all'inizio
     
la novità
 

Una guida che si propone di orientare i consumatori nell’intricato e complesso labirinto dei servizi, delle tariffe e dei contratti che ruotano intorno al mondo della telefonia. Questa guida si chiama “Telefono che passione!” ed è il quinto manuale telematico, realizzato dallo Sportello Consumatori della Camera di Commercio di Prato, nato allo scopo di riunire e rendere fruibili le numerose informazioni presenti all’interno delle sue banche dati.

Il manuale, consultabile on-line, fornisce infatti una serie di link utili e di consigli, dispensati in brevi pillole di testo, allo scopo di gettare luce sui diversi aspetti del vasto tema della telefonia, che il consumatore si trova spesso ad affrontare nel suo quotidiano.

La guida è consultabile sul sito camerale.
  Torna all'inizio
     
Se non desiderate ricevere ulteriori invii della presente newsletter vi preghiamo di inviare un messaggio al seguente indirizzo di posta elettronica: newsletter@po.camcom.it con l'indicazione nell'oggetto "REMOVE".