"; ?> Newsletter Obiettivo Impresa - N. 79 - Aprile
Logo Camera di Commercio di Prato   Newsletter Obiettivo Impresa
 
 
l'opportunità Rethinking the product. Scade il 30 aprile il termine per la candidatura delle aziende
 
l'evento/1 La riforma delle Camere di Commercio. Il 27 aprile il presidente di Unioncamere Dardanello illustrerà a Prato le linee principali
 
l'evento/2 Sarà presentata il 3 maggio la ricerca di Prato Futura "Gli imprenditori pratesi under 40", realizzata con il contributo della Camera di Commercio di Prato
 
l'appuntamento Deposito dei Bilanci al Registro delle Imprese. Il 28 aprile un seminario per imparare a compilare la pratica
 
l'informazione Sistri, proroga dei termini per l'iscrizione. Ecco come fare
 
l'opportunità
 

Torna anche quest'anno il laboratorio di idee, innovazione, sperimentazione e aggregazione fra aziende "Rethinking the product", di cui la Camera di Commercio di Prato sta organizzando la quarta edizione.
Il progetto come di consueto si propone di stimolare, animare e assistere un selezionato gruppo di imprese nella sperimentazione e nell'innovazione di prodotto, oltre a favorire le sinergie e l'aggregazione tra aziende anche di settori diversi.
Quest'anno Rethinking the product si articola in due macro aree di intervento: "Rethinking the product innovation design" che si propone di realizzare prototipi nel campo dell'arredo casa e dell'oggettistica, e "Rethinking the product fashion design", con l'obiettivo di creare prototipi nel settore moda-abbigliamento.
I prototipi che scaturiranno da questo laboratorio saranno poi promossi nel corso di eventi-immagine di alto livello, organizzati allo scopo di far emergere le eccellenze toscane, nell'ambito del Tuscany Italian Excellence.
Per partecipare al progetto le imprese possono presentare la propria candidatura fino al 30 aprile. Sul sito www.po.camcom.it sono presenti tutte le indicazioni per manifestare la propria disponibilità.

  Torna all'inizio
     
l'evento/1
 

Il 27 aprile, il presidente di Unioncamere Ferruccio Dardanello illustrerà a Prato le linee principali del decreto legislativo di riforma delle Camere di Commercio, licenziato lo scorso febbraio. L'iniziativa, che si svolgerà alle 15,30 nella sala polivalente di Cariprato (via degli Alberti, 2), si aprirà con il saluto del presidente della Camera di Commercio di Prato Carlo Longo e vedrà anche la partecipazione del Segretario Generale Claudio Gagliardi, che presenterà le principali novità per il sistema camerale.

  Torna all'inizio
     
l'evento/2
 

"Gli imprenditori pratesi under 40". È questo il titolo della ricerca realizzata dall'associazione culturale Prato Futura, con il contributo della Camera di Commercio di Prato e che sarà presentata il 3 maggio, alle 18, nello Spazio Eventi di via Rinaldesca 13 a Prato. Prendendo le mosse da un'analisi del sistema economico pratese e dunque dalla constatazione di come la forte ondata di immigrazione abbia costituito accanto all'industria tessile (in fase di ridimensionamento), una consistente industria dell'abbigliamento nel segmento pronto moda (in espansione), la ricerca tenta di rispondere ad alcune domande: il tessile può arrestare la fase di contrazione operando una riorganizzazione, parziale e totale, dei processi produttivi? Quanto si possono considerare ancorate al territorio le imprese di abbigliamento? E soprattutto, quali sono gli stili di lavoro e i valori delle due comunità? A queste domande la ricerca ha cercato di fare luce attraverso le risposte avute da un consistente campione di giovani imprenditori.

  Torna all'inizio
     
l'appuntamento
 

Per imparare a compilare e trasmettere al Registro delle Imprese le pratiche dei bilanci e degli elenchi soci con il nuovo programma telematico Fedra, con il modello Bilanci on-line, avendo riguardo anche al formato XBRL, la Camera di Commercio di Prato ha organizzato un seminario per tutti gli interessati, per mercoledì 28 aprile, alle 10, presso l'auditorium del Palazzo dell'Industria (via Valentini, 14). La partecipazione è libera e gratuita, ma è necessaria la registrazione, compilando il modulo di iscrizione presente su www.po.camcom.it.

  Torna all'inizio
     
l'informazione
 

C'è tempo fino al 30 aprile per iscriversi al SISTRI (sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti), grazie alla proroga ministeriale del 15 febbraio, per gli utenti del cosiddetto "secondo gruppo". Ovvero per i produttori di rifiuti pericolosi fino a 50 dipendenti e per i produttori di rifiuti non pericolosi da attività industriali, artigianali e di gestione fra gli 11 e i 50 dipendenti. Per iscriversi al SISTRI si possono seguire tre modalità. Quella on-line, collegandosi al sito www.sistri.it, tramite procedura telematica; quella via fax, inviando il modulo di iscrizione allo 800 05 08 63; oppure per telefono al seguente numero verde 800 00 38 36.
Il SISTRI, nato nel 2009 su iniziativa del Ministero dell'Ambiente, si basa sul controllo in tempo reale della movimentazione dei rifiuti per mezzo di dispositivi elettronici (USB, Black Box e apparecchiature installate presso le discariche). La consegna dei dispositivi avverrà per le imprese di trasporto iscritte all'Albo Nazionale Gestori Ambientali, presso la Sezione regionale o provinciale dell'Albo competente; per tutti gli altri operatori, presso la sede della Camera di Commercio della Provincia dove si trova la propria sede legale, oppure presso le sedi delle Associazioni imprenditoriali, o loro società di servizi.

  Torna all'inizio
     
Se non desiderate ricevere ulteriori invii della presente newsletter vi preghiamo di inviare un messaggio al seguente indirizzo di posta elettronica: newsletter@po.camcom.it con l'indicazione nell'oggetto "REMOVE".