"; ?> Newsletter Obiettivo Impresa - N. 76 - Gennaio
Logo Camera di Commercio di Prato   Newsletter Obiettivo Impresa
 
 
l'opportunità Sono operativi i nuovi bandi per i contributi camerali 2010
 
l'informazione Fissati gli importi del diritto annuale per l'anno 2010
 
l'opportunità
 

Ammonta a 385 mila euro lo stanziamento per i bandi per i contributi alle imprese che la Camera di Commercio di Prato mette a disposizione nel 2010.
In particolare si tratta di agevolazioni per iniziative formative a favore del personale, per l'aggregazione di impresa, per la promozione in Italia e all'estero e per il miglioramento degli standard di qualità.

Contributi ad aggregazioni di imprese per la realizzazione di iniziative di promozione sui mercati esteri. Il contributo è rivolto a gruppi coordinati costituiti da almeno 3 imprese oppure da imprese singole che partecipano ad iniziative all'estero in collaborazione con imprese di altre province; oltre a consorzi e società consortili per il commercio estero.
Per i gruppi coordinati
: contributo a fondo perduto nella misura del 50% delle spese ammissibili fino ad un massimo di 5 mila euro complessivi per iniziative verso paesi dell'Unione Europea e 15 mila euro complessivi per iniziative verso paesi extra Unione Europea;
per i consorzi
: contributo a fondo perduto nella misura del 50% delle spese ammissibili fino ad un massimo di 10 mila euro per iniziative verso paesi dell'Unione Europea e 20 mila euro per iniziative verso paesi extra Unione Europea. Sono stati stanziati complessivamente 85 mila euro.

Contributi per la partecipazione di imprese singole a mostre e fiere in Italia e all'estero, di riconosciuta importanza a livello nazionale ed internazionale.
Per le mostre e fiere in Italia saranno considerate di riconosciuta importanza quelle contenute nel "Calendario fieristico nazionale ed internazionale anno 2010" pubblicato dalla Conferenza dei Presidenti delle Regioni e delle Province Autonome e consultabile nel sito www.regioni.it.
Il contributo a fondo perduto sarà erogato nella misura del 50% delle spese ammissibili fino ad un massimo di 3 mila euro ad impresa per la partecipazione a manifestazioni che si svolgeranno in paesi Europei, di 5mila euro ad impresa per la partecipazione a manifestazioni che si svolgeranno in paesi extra Europei e di 2 mila euro ad impresa per la partecipazione a manifestazioni che si svolgeranno in Italia. Sono stati stanziati complessivamente 120 mila euro.

Contributi per iniziative formative a favore del proprio personale. Sono rivolti alle imprese che fanno partecipare i propri addetti ad iniziative di formazione ed aggiornamento professionale i cui contenuti siano specificamente rivolti a tematiche aziendali (partecipazione a corsi o seminari, realizzati da organismi del territorio italiano accreditati dalle Regioni all'esercizio dell'attività di formazione) oppure al miglioramento della conoscenza delle lingue straniere.
I contributi sono pari al 50% delle spese sostenute, fino a un massimo di 1.500 euro per partecipante e fino a un massimo di 6 mila euro per azienda. Non sono concessi contributi per iniziative formative il cui costo per l'impresa sia uguale o inferiore a 250 euro. Il contributi per la formazione in lingue straniere, invece, sono pari al 50% delle spese sostenute, fino a un massimo di 1.500 euro ad impresa. Sono stati stanziati complessivamente 100 mila euro.

Contributi per l'introduzione di sistemi di certificazione aziendale. La Camera di Commercio di Prato interviene a favore delle imprese singole e associate che intendono certificare i loro sistemi di gestione secondo le normative in materia di qualità, gestione ambientale, sicurezza, responsabilità sociale e al marchio Cardato Regenerated CO 2 Neutral.
Il contributo accordato sarà pari al 50% delle spese sostenute per il conseguimento ed il rilascio della certificazione, fino al limite massimo di 5 mila euro ad impresa o consorzio. Sono stati stanziati complessivamente 80 mila euro.

Per ulteriori informazioni consultare il sito camerale www.po.camcom.it.
  Torna all'inizio
     
l'informazione
 

Il Ministro dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministro dell'Economia e delle Finanze, ha firmato in data 22 dicembre 2009 il decreto che fissa gli importi del diritto annuale dovuto dalle imprese iscritte o annotate nel registro delle Imprese per l'anno 2010.
Il prospetto riepilogativo degli importi per le nuove iscrizioni nel corso del 2010 e le relative modalità di versamento sono pubblicati sulla sezione "diritto annuale" del sito camerale www.po.camcom.it.
L'Ufficio Diritto Annuale è a disposizione per qualsiasi chiarimento e informazione (Tel.: 0574 612755-761-762. E-mail: diritto.annuale@po.camcom.it).

  Torna all'inizio
     
Se non desiderate ricevere ulteriori invii della presente newsletter vi preghiamo di inviare un messaggio al seguente indirizzo di posta elettronica: newsletter@po.camcom.it con l'indicazione nell'oggetto "REMOVE".