Camera di Commercio
Industria Artigianato Agricoltura
Prato
Newsletter
n.06 / Settembre 2003
 

 

In questo numero:

   

La scadenza: Prorogata al 31 ottobre la scadenza per il versamento del diritto annuale

 

La novità: Requisiti più rigidi per le aziende che esercitano attività di facchinaggio

 

La normativa: Slitta al 31 ottobre il termine per la presentazione del bilancio e delle cariche sociali

 

L'iniziativa: Incontri con operatori russi del settore maglieria e dell'abbigliamento

 

Il servizio: Al via un'indagine per migliorare i servizi prestati alle imprese

 
     
^top
^top
 
  Diritto annuale, proroga del termine per il versamento  

E' slittato al 31 ottobre 2003 il termine per il pagamento del diritto annuale dovuto per l'anno 2003. I contribuenti possono quindi provvedere al versamento entro il nuovo termine, con la sola maggiorazione dello 0,40% dell'importo dovuto. Pur essendo stata adottata con ritardo la legge che stabilisce la proroga, la disposizione si ritiene retroattiva. Quindi coloro che hanno provveduto al pagamento del diritto annuale dopo la scadenza originaria, nel periodo compreso tra il 21 luglio e l'11 agosto, non sono sanzionabili ma devono provvedere al solo versamento dello 0,40%. In quest'ultimo caso, trattandosi di importi esigui, gli utenti possono provvedere al pagamento in contanti presso gli uffici camerali (tel. 0574/612755 - 612762).

 
   
 
 
 
       
^top
^top
  Requisiti più rigidi per le aziende che esercitano attività di facchinaggio  

Una piccola rivoluzione sta investendo coloro che esercitano l'attività di facchinaggio, grazie alle modifiche introdotte da un recente decreto Interministeriale (n. 221 del 30 giugno 2003, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 20 agosto 2003) . Le imprese che esercitano questa attività, infatti, dovranno possedere i requisiti di capacità economico-finanziaria (ad esempio dovranno presentare una dichiarazione rilasciata da un istituto bancario in cui venga attestata una comprovata affidabilità), i requisiti di capacità tecnico-organizzativa (nomina di un preposto alla gestione tecnica) e i requisiti di onorabilità (assenza di iscrizioni nel casellario giudiziale dei reati indicati nel decreto). Le imprese che intendono iniziare l'attività di facchinaggio sono soggette al possesso dei requisiti sopra elencati al momento della denuncia dell'attività. Per quanto riguarda le imprese che già esercitavano l'attività il decreto stabilisce un termine di 180 giorni di tempo per poter regolarizzare la posizione.
Il decreto è entrato in vigore il 4 settembre 2003.

Per ulteriori approfondimenti e per visionare i modelli vedi http://www.po.camcom.it al servizio Registro Imprese - Abilitazioni per Attività.

 
       
^top
^top
  Slitta al 31 ottobre il termine per la presentazione del bilancio e delle cariche sociali  
 

C'è tempo fino al 31 ottobre per provvedere alla presentazione del bilancio e al rinnovo delle cariche sociali. Lo ha stabilito il Ministero (con legge del 01 agosto 2003, n. 200 pubblica in Gazzetta Ufficiale n. 178 del 2 Agosto 2003) per venire incontro agli imprenditori in difficoltà con la presentazione delle pratiche in formato digitale. Per questo motivo la legge stabilisce anche che è prorogata al 31 ottobre la modalità di presentazione tramite Fedra, praticamente con la compilazione del modello con il programma Fedra, gli allegati cartacei con firma autografa del soggetto obbligato e la fotocopia di un documento di identità in corso di validità.

 
 
   
     
^top
^top
  Incontri con operatori russi del settore maglieria e dell'abbigliamento  

Una full immersion di quattro giorni per entrare in contatto con operatori moscoviti specializzati nella distribuzione di prodotti di maglieria e di abbigliamento, con la possibilità di trovare sbocchi interessanti in un mercato molto ricettivo. L'iniziativa promozionale, organizzata dalla Camera di Commercio di Pistoia in collaborazione con Toscana Promozione, si svolgerà a Montecatini (presso l'hotel Tettuccio) dal 4 al 9 ottobre, proprio al termine della fiera internazionale Milano Moda Donna, ed è rivolta a tutti gli imprenditori interessati.
La selezione degli operatori russi che raggiungeranno Montecatini avverrà in collaborazione con l'ufficio ICE di Mosca sulla base di company profile e tenuto conto delle realtà tecnico-produttive delle aziende toscane partecipanti.
Le aziende interessate a partecipare dovranno compilare la scheda di adesione e inviarla, al più tardi entro il 5 Settembre p.v. per fax al numero 0573 991471 oppure all'indirizzo e-mail giacomo.nepi@pt.camcom.it e versare la quota di partecipazione pari a € 200,00 + IVA (se dovuta) al ricevimento della fattura.

 
       
^top      
^top
  Al via un'indagine per migliorare i servizi prestati alle imprese  

La Camera di Commercio di Prato inizierà nel mese di settembre un'indagine di customer satisfaction che si protrarrà per tutto il mese di ottobre, per la rilevazione del grado di soddisfazione dell'utenza in riferimento al servizio anagrafici dell'Ente. Nel dettaglio, una società incaricata, provvederà a contattare telefonicamente (in alcuni uffici il questionario verrà distribuito direttamente agli utenti) le imprese e i professionisti inseriti nel campione e sottoporrà loro una serie di domande relative alla qualità dei servizi offerti dalla Camera. Gli uffici coinvolti saranno il Registro delle Imprese, l'Estero, gli Albi e i Ruoli, l'Albo Artigiani e l'ufficio Informazioni e Protesti.
I risultati dell'elaborazione dei dati saranno presentati entro la fine dell'anno.
Si invitano tutte le imprese della provincia e i professionisti a fornire la massima collaborazione per assicurare una corretta rilevazione dei dati. Il proposito, infatti, è quello di ottenere, dall'interpretazione dei dati, delle utili indicazioni per migliorare il funzionamento e le prestazioni degli uffici coinvolti.

 
       
^top      
^top
 
 
Se non desiderate ricevere ulteriori invii della presente newsletter vi preghiamo di inviare un messaggio al seguente indirizzo di posta elettronica: newsletter@po.camcom.it con l'indicazione nell'oggetto "REMOVE".